Mese: Gennaio 2022

0 5

Recensione: “L’ opposto di me stessa” di Meg Mason

Il libro di Meg Mason tratta il tema: persone con malattie mentali e i disagi a loro correlati. Un tema delicato e molto attuale che mi ha attirato leggendo la trama. L’autrice ha avuto la capacità di accalappiare i lettori con la storia di Martha, oscillando tra parti tristi e altre più allegre. La nostra protagonista è una quarantanne e da quando ne aveva 17 soffre di una malattia mentale senza nome (una decisione voluta dall’autrice per evitare di indurre i lettori ad effettuare ricerche autonome su google e farsi diagnosi sbagliate per malattie che hanno bisogno di specialisti veri e propri). La sua vita è stata sempre piena di problemi, per lei e per gli altri che le stanno accanto.

Continua a leggere... Recensione: “L’ opposto di me stessa” di Meg Mason
0 15

A “Due chiacchiere con lo scrittore” Camillo Bignotti

Cosa ci puoi raccontare del tuo libro? Esperienze, aneddoti….
La stesura di questo romanzo è stata per me una esperienza unica perché, diversamente dai precedenti, questa volta ho potuto ascoltare dal vivo, e non solo scartabellare libri e documenti custoditi in polverosi archivi, le parole e i pensieri di chi c’era. Con tutto il trasporto emotivo che ne consegue. E ho così avuto l’onore ed il privilegio di poter essere testimone della potenza delle parole raccontate con la semplicità negli occhi. Di quell’atteggiamento fatto di sorrisi accennati e di leggerezza nello sguardo mentre mi venivano svelati eventi di una sofferenza estrema ed ai limiti della sopportazione. Comportamento che, se di primo acchito poteva sembrare di rassegnazione, invece serviva a non ridare a quegli accadimenti la forza di ferire ancora una volta. Questo è quello che più mi ha colpito e che mi resterà per sempre nel cuore. E questo è quello che ho poi tentato di mettere su carta.

Continua a leggere... A “Due chiacchiere con lo scrittore” Camillo Bignotti
0 8

Recensione: “I limoni e la Malvarosa” di Mariantonia Crupi

“I limoni e la malvarosa” è una saga familiare che narra la storia di una famiglia che vive in un lontano paese del Sud, composta da donne coraggiose che hanno dovuto lottare contro la solitudine, la tristezza, il dolore, le assenze e contro tutte le avversità che hanno incontrato sul loro cammino, una famiglia devastata dal risentimento e la paura.Una storia venata da un’ atmosfera malinconica, è un romanzo corale che racconta piccoli e grandi momenti di vita di tutti.

Continua a leggere... Recensione: “I limoni e la Malvarosa” di Mariantonia Crupi
0 7

“Auschwitz blocco 10” di Magda Hellinger e Maya Lee con David Brewster

Basato sulla testimonianza della stessa Magda e su estese ricerche, questo libro ricostruisce un incredibile racconto di resilienza, bontà e misericordia: la prova che la parte migliore dell’animo umano può resistere anche in mezzo alle condizioni più atroci. L’incredibile testimonianza della sopravvissuta che salvò centinaia di ebree dagli esperimenti medici nel famigerato Blocco 10 di Auschwitz.

Continua a leggere... “Auschwitz blocco 10” di Magda Hellinger e Maya Lee con David Brewster
0 5

Recensione: “Agata nel Paese che non legge” di Alessandro Ghebreigziabiher

Condivido appieno con la giovane libraia l’importanza che la lettura potrebbe assumere nella nostra società, ormai governata da display, social network. Ovviamente questi ultimi, utilizzati con intelligenza, possono essere utilissimi, ma non potranno mai garantire l’emozione che si prova immergendosi completamente in una storia, volando con l’immaginazione ed imparando cose nuove.

Continua a leggere... Recensione: “Agata nel Paese che non legge” di Alessandro Ghebreigziabiher
0 6

“Sonata d’ inverno” di Dorothy Edwards

La solitudine della condizione umana è la grande protagonista di questa storia, tratteggiata con pochi tocchi delicati, simili a quelli che animano le corde del violoncello suonato nelle buie sere invernali. Dorothy Edwards firma un romanzo quieto, intimo, nel quale lo stato d’animo dei personaggi prende corpo accordandosi con la musica e con il paesaggio, mentre si comincia a intravedere, in fondo alle strade innevate, l’inevitabile arrivo della primavera.

Continua a leggere... “Sonata d’ inverno” di Dorothy Edwards
0 8

Recensione: “Il primo caffè della giornata” di Toshikazu Kawaguchi

È come se i personaggi volessero togliersi un peso dalla coscienza, un dubbio che li tormenta o cercare di tollerare situazioni che non sono in grado di accettare. La soluzione è quella di “viaggiare nel tempo” per capire qualche dettaglio in più e acquietare i propri animi.
Un libro scorrevole ed emozionante anche se personalmente l’ho trovato troppo simile ai primi due, sebbene le storie e i temi trattati siano diversi.

Continua a leggere... Recensione: “Il primo caffè della giornata” di Toshikazu Kawaguchi
0 4

Otto consigli di lettura per celebrare la Giornata Mondiale della Memoria

“La memoria è determinante. È determinante perché io sono ricco di memorie e l’uomo che non ha memoria è un pover’uomo, perché essa dovrebbe arricchire la vita, dar diritto, far fare dei confronti, dar la possibilità di pensare ad errori o cose giuste fatte. Non si tratta di un esame di coscienza, ma di qualche cosa che va al di là, perché con la memoria si possono fare dei bilanci, delle considerazioni, delle scelte, perché credo che uno scrittore, un poeta, uno scienziato, un lettore, un agricoltore, un uomo, uno che non ha memoria è un pover’uomo. Non si tratta di ricordare la scadenza di una data, ma qualche cosa di più, che dà molto valore alla vita.”
(Mario Rigoni Stern)

Continua a leggere... Otto consigli di lettura per celebrare la Giornata Mondiale della Memoria
0 6

“L’opposto di me stessa” di Meg Mason

Meg Mason ha scritto un romanzo unico. A pochi giorni dall’uscita L’opposto di me stessa ha scalato le classifiche inglesi, diventando un cult celebrato da lettori e librai e in corso di pubblicazione in tutto il mondo.

La voce di Martha Friel è indimenticabile, empatica, autentica, emozionante e divertente. Capace di raccontare in maniera vera e originale una donna di oggi, ma anche di narrare il disagio mentale, l’incomprensione e la confusione del non ritrovarsi.

Continua a leggere... “L’opposto di me stessa” di Meg Mason
0 9

“Guerra d’ infanzia e di Spagna” di Fabrizia Ramondino

Con una prosa ipnotica che mescola finzione a verità, sullo sfondo di un’isola che è prima di tutto luogo dell’anima, Fabrizia Ramondino compie un viaggio meraviglioso nell’interiorità di Titita, ripercorrendo le tappe e le contraddizioni di un’infanzia speciale. Guerra di infanzia e di Spagna è un classico della narrativa contemporanea, dalle cui pagine trapelano tutta l’originalità e lo straordinario talento di un’autrice che è riuscita a conquistarsi un posto di primo piano nel panorama letterario dell’ultimo Novecento.

Continua a leggere... “Guerra d’ infanzia e di Spagna” di Fabrizia Ramondino
0 4

Recensione del romanzo: “Innamorarsi a Natale” di Karen Swan

“Innamorarsi a Natale” è un viaggio di emozioni, una storia che ci porta nelle zone devastate dalla guerra e ci fa riflettere sulle ingiustizie che esistono nel mondo.
Un libro che parla di amore, di legami, di cose lasciate in sospeso, di forza, di coraggio di sopravvivere alle ingiustizie subite, di perdono. Finché si è disposti a perdonare? E a quale prezzo?
Un romanzo che testimonia la forza delle donne e di come la maternità ci cambi nel profondo.
Una storia che fa comprendere che il passato, volente o dolente, ci cambia nel profondo, e alcune ferite sono difficili da debellare, ci accompagneranno per sempre e sarà compito nostro trasformarle.
Una storia che mi ha regalato il vero senso del Natale, basta con l’ipocrisia che a Natale dobbiamo essere tutti più buoni, non funziona così; Il perdono va conquistato con i gesti e non con le parole, quello che conta non sono i regali ma l’affetto sincero delle persone, la cosa importante è esserci sempre e non solo in un periodo dell’anno.

Continua a leggere... Recensione del romanzo: “Innamorarsi a Natale” di Karen Swan