Recensione: “L’ opposto di me stessa” di Meg Mason

Recensione: “L’ opposto di me stessa” di Meg Mason

“L’ opposto di me stessa”
Autrice: Meg Mason
Casa Editrice: HarperCollins
data di pubblicazione: 13 Gennaio 2022
pagine: 384
prezzo: 17,57 euro

Questo romanzo, grazie a una scrittura formidabile, è commovente, esilarante e doloroso – oltre che bellissimo – dalla prima all’ultima riga.” Ilaria Bernardini

Impossibile leggerlo senza piangere molto. Ma anche impossibile leggerlo senza ridere forte. Straordinario.” The Guardian

Un romanzo che colpisce nel profondo delle emozioni. Un bestseller che ha scalato le classifiche inglesi.” The Times

Martha Friel, la narratrice di questo romanzo folle e affascinante, vi renderà impossibile smettere di leggere.” People

Non passa giorno senza che a Martha Friel venga costantemente ripetuto quanto è intelligente e bella, una scrittrice brillante, amatissima da Patrick, il marito, che la venera da quando si sono conosciuti da piccoli. Un dono, come dice sempre sua madre, che non tutti hanno la fortuna di possedere, tantomeno una come lei. Insomma, Martha Friel non può davvero lamentarsi, è molto, molto fortunata.

E allora perché la sua vita è in pezzi? Perché Martha, alla soglia dei quarant’anni, è senza amici, praticamente senza lavoro e sempre, sempre triste? E come mai Patrick ha deciso di lasciarla?

Forse è solo troppo sensibile, una donna per cui vivere è più faticoso che per gli altri. O forse, questo è il suo sospetto, c’è qualcosa di molto sbagliato in lei. Qualcosa che le è esploso nel cervello come una piccola bomba a diciassette anni e che l’ha cambiata in un modo che nessun dottore o terapista è mai stato in grado di spiegare. Adesso Martha è costretta a tornare a vivere dai genitori, una coppia di artisti bizzarra e disfunzionale, e senza nemmeno il sostegno di Ingrid, l’irrefrenabile sorella. Eppure, forse, questa è la sua occasione per ritrovare un senso e capire se rassegnarsi a essere un caso disperato o tentare di scrivere un nuovo, migliore, finale per se stessa.

‘Le persone normali dicono che non riescono a immaginare di stare così male da voler davvero morire. E io non cerco nemmeno di spiegare loro che non è questione di voler morire, ma di sapere che non dovresti essere viva, con addosso una stanchezza che ti riduce le ossa in polvere, una stanchezza piena zeppa di paura. Essere vivi è un fatto innaturale, qualcosa a cui alla fine, sai di dover porre rimedio.’

Il libro di Meg Mason tratta il tema: persone con malattie mentali e i disagi a loro correlati. Un tema delicato e molto attuale che mi ha attirato leggendo la trama. L’autrice ha avuto la capacità di accalappiare i lettori con la storia di Martha, oscillando tra parti tristi e altre più allegre. La nostra protagonista è una quarantanne e da quando ne aveva 17 soffre di una malattia mentale senza nome (una decisione voluta dall’autrice per evitare di indurre i lettori ad effettuare ricerche autonome su google e farsi diagnosi sbagliate per malattie che hanno bisogno di specialisti veri e propri). La sua vita è stata sempre piena di problemi, per lei e per gli altri che le stanno accanto.

Lo stile di scrittura non mi è piaciuto particolarmente perché la maggior parte delle frasi sono dialoghi diretti e indiretti, spesso senza punteggiatura.

Oltre a questo, la lettura scorre veloce ma personalmente non ho colto il senso della storia di Martha.

I suoi desideri sono stati soffocati sempre dai medici che le hanno impedito di realizzarli a causa della sua malattia? O forse sono i troppi fallimenti che le hanno fatto credere che lei non era più all’altezza per realizzarli?
Oppure perché, in fondo, non si sentiva sicura di realizzarli neanche con chi le stava a fianco?
Fatemi sapere la vostra.

<<Il primo romanzo è sempre autobiografico e una realizzazione di desideri. A quanto pare, bisogna proprio digerire tutte le delusioni e i desideri insoddisfatti per poter scrivere qualcosa di utile.>>’

Ringrazio la Casa Editrice per la copia del romanzo

Per acquistare il libro cliccate sul link in basso

BLOG Recensioni