Recensione “Non succederà mai più” di Lise Syven

Recensione “Non succederà mai più” di Lise Syven

“Non succederà mai più”
Autrice: Lise Syven
Traduzione di: Sofia Buccaro
Casa Editrice: newton Compton
Genere: romanzo rosa – comico
data di pubblicazione: 3 Febbraio 2022
pagine: 288
prezzo: 9,40

Parigi. Beatrice ed Erwan si sono conosciuti da poche settimane ma la loro storia d’amore sembra procedere a gonfie vele. Anche se hanno interessi diversi trascorrono delle bellissime giornate e l’attrazione non manca, però Beatrice si rende conto di sapere poco della famiglia d’origine del bel ragazzo per cui si è presa una sbandata. Lorient, la città dove è nato Erwan, si trova in Bretagna e lì vivono i genitori e il fratello. Con l’avvicinarsi delle feste i Guellec insistono perché l’amato figlio torni a casa. E a lui sembra l’occasione giusta per presentare Beatrice a tutti. Ma sarà una buona idea? Possibile che accada un miracolo e tutto fili liscio? L’incontro si prospetta impegnativo. Come se non bastasse, Beatrice scopre che l’enorme astice conservato in garage è destinato a essere la portata principale del pranzo. Ma la sua scelta vegana non le permette di accettare che accada, e il supporto del fidanzato, attento agli equilibri familiari viene meno. Così tra fraintendimenti, incidenti surreali e fughe rocambolesche, l’incontro con i genitori di Erwan diventa una commedia degli equivoci in piena regola. Riuscirà il giovane innamorato a salvare fidanzata, famiglia e… astice?

<<Patrick pestò sull’acceleratore. Probabilmente c’erano gli autovelox, ma pazienza. Una storia d’amore valeva molto di più di una multa.>>

Buongiorno amici lettori, oggi vi parlo di questa divertente commedia romantica edita Newton Compton.

Beatrice, trentenne vegana e dall’animo molto sensibile, si frequenta con Erwan da qualche mese nella splendida Parigi.

In occasione delle festività natalizie, la mamma del ragazzo insiste affinché la coppia si rechi da loro per il Natale, col desiderio profondo di riunire tutta la famiglia e al tempo stesso di far rinascere l’amore tra il figlio e l’ex fidanzata.

Le vacanze si trasformano in una simpaticissima avventura, al centro della quale ci sarà Albert, un esemplare enorme di astice che Bea tenterà in ogni modo di salvare.

L’autrice nella stesura di questo romanzo allegro e “leggero”, inserisce molte tematiche importanti.

La prima è sicuramente la voglia di ripartire dopo il Covid, di festeggiare tutti assieme e l’esigenza dei locali di riaprire e di salvarsi dal fallimento.

Non meno importanti è l’accettazione dell’omosessualità da parte della famiglia e il desiderio crescente di due uomini di mostrare alla società il loro amore, senza il bisogno di sentirsi giudicati e additati.

Per non parlare del tema legato alle scelte alimentari di ognuno. Io personalmente non sono vegana, ma accetto il pensiero di chiunque e rispetto le scelte di non cibarsi di alcuni alimenti.

Ultimo, ma non meno importante, il romanzo evidenza quanto l’intromissione della famiglia in un rapporto possa essere lesiva, al punto di rischiare di portare alla rottura definitiva della relazione.

Vi consiglio la lettura di questo romanzo, soprattuto se siete in un periodo di tensione e cercate qualcosa di spiritoso e scorrevole, condito da una storia d’amore a lieto fine.

Ringrazio la Casa Editrice per la copia del romanzo

Per acquistare il libro cliccate sul link in basso


BLOG Recensioni