Recensione del romanzo “Luci del Sud”

“Luci del Sud”
Aitrice: Nina George
Traduzione di: Cristina Proto
Casa editrice: Sperling & Kupfer
data di pubblicazione: 4 Maggio 2021
pagine: 279
prezzo: 16,90

Negli anni Cinquanta, in una sperduta cittadina della Provenza, la neonata Marie-Jeanne ha un incontro folgorante con l’Amore: quest’ultimo, chinandosi sulla culla per osservare la piccola, le lascia involontariamente il proprio segno. Un incontro destinato a cambiare per sempre la vita della bambina e quella del paesino: Marie-Jeanne aiuterà il padre Francis nell’ambizioso progetto di mettere in piedi una biblioteca circolante, il Bibibus, e, all’improvviso, sarà lo scompiglio tra gli abitanti.

Grazie allo scambio dei volumi e a Littéramour, il salotto letterario che ne consegue, i freddi cittadini di Nyons iniziano infatti a conoscersi e anche a innamorarsi. Perché Marie-Jeanne possiede un dono: vede le «luci del Sud», una sorta di scintilla che le permette di capire a chi le persone siano predestinate, e così inizia a fare da Cupido, portando un’inaspettata felicità nei cuori di chi non ne nutriva più. L’unica che non sembra brillare né essere destinata all’amore è proprio lei. Eppure, tutti hanno un’anima gemella. Quando arriverà il suo turno, Marie-Jeanne riuscirà a riconoscerla?

“Luci del Sud” è un romanzo nato da un altro libro, l’autrice Nina George, infatti,  ne parla in un altro suo romanzo intitolato “Una piccola libreria a Parigi”  dentro cui, citando il libro “Luci del Sud”,  incuriosisce a tal punto i lettori che per accontentarli ha voluto dedicargli un libro intero.
Nell’altro libro, “Luci del Sud”  nasce come terapia per tutti i mali; Jean Perdu  (proprietario della farmacia letteraria)  sostiene la teoria della guarigione attraverso la letteratura
I due libri si possono leggere benissimo separatamente, tuttavia se leggerete “Luci del Sud” dovrete assolutamente leggere anche “Una piccola libreria a Parigi” per avere una lettura a 360 gradi.

“L’ amore è. Esiste. E’ presente. Questo è sicuro. Di più non sappiamo e non possiamo neanche descriverlo.”

Il romanzo “Luci del Sud”  è ambientato in una cittadina solitaria della Provenza e narra la storia della piccola Marie-Jeanne  che rimasta orfana , vive i suoi primi mesi  di vita con la nonna Aimèe  per poi perderla a causa di  un destino funesto.
La piccolina trascorreva le sue ore nella  culla sotto un grande olivo, che la proteggeva  e la tranquillizzava cantandole delle ninna nanne con il fruscio dei suoi rami. Tra i due si crea un rapporto molto particolare.
Marie-Jeanne non è una bambina come tante, dopo essere stata toccata dall’ Amore, lei ha ricevuto un dono che solo con il  passare del tempo riuscirà a riconoscere.

Dopo la morte della nonna la piccola viene trovata da Francis Meurienne  un tuttofare e  da allora insieme alla moglie  Elsa Malbec  la accolgono nella loro casa come se fosse una  figlia.

“Quella bambina aveva un infinito talento per la vita, e Francis ne era contagiato”

Francis e Elsa accolgono la piccola a braccia aperte, questo Marie-Jeanne lo percepisce e riesce anche a vedere che Elsa vive nella costante paura di amare , di lasciarsi andare ai sentimenti per timore di soffrire.

Mari-Jeanne trascorre molto tempo con Francis, i due condividono la passione per i libri, infatti,  la ragazzina appoggia l’idea dell’uomo di aprire una libreria ambulante “il bibibus”. Grazie a questa iniziativa, conosceranno molte persone interessanti, personaggi fuori dal comune legati dalla stessa passione per la letteratura.

“I libri.
Lì dentro le persone potevano rifugiarsi, sottrarsi alla propria voce nella testa.(..)
I libri erano territori. Rifugi. Luoghi di pace.”

Marie-Jeanne ha il dono di vedere delle luci,  e attraverso queste scintille lei riconosce i diversi tipi di amore e aiuta chi le sta a torno a stare insieme , a lasciarsi andare e a non aver paura di amare.

“L’amore non significa necessariamente condividere una camera da letto o togliersi i vestiti, compresa la lingerie, se ci si trova nella stessa stanza. Gli innamorati possono amarsi senza mai baciarsi. Perché le zone sensibili all’amore, sai, non sono quelle sensibili al piacere.(…)
…possiamo provare desiderio senza amore e amore senza piacere fisico.”

Marie-Jeanne ha il dono di vedere l’amore, di percepirlo attraverso “Le luci del Sud” e si domanda se anche lei, quando sarà il momento, riuscirà a riconoscere l’amore vero.

“… tutti gli esseri umani ricevono in dotazione l’amore, e con esso affrontano la vita, ma non è l’amore a decidere chi amiamo. Siamo noi stessi.”

Nel romanzo “Luci del Sud” il narratore principale è l’amore,  l’amore sotto tutti i suoi aspetti e le sue forme: l’amore per la vita, per la natura, per una persona dello stesso sesso, per i libri , per il nostro animale l’amore è passione ardente…
L’ Amore è anche quello non corrisposto, che ci fa soffrire e che ci tormenta .
Amare è sentire emozioni nel bene e nel male, amare è vivere, non si può vivere senza amare.
L’autrice con la sua scrittura coinvolgente ci porta a riflettere sull’ Amore e su come sarebbe vivere senza amare o essere amati, con la sua narrazione ci porta ad un’unica conclusione che AMARE qualcuno o coltivare una passione che amiamo è la cosa più appagante che un essere umano possa provare.
L’amore non deve conoscere  limiti, perfezioni o pregiudizi bisogna essere liberi di amare, liberi di scegliere  di amare chiunque l’ importante è provare amore sincero.
Consiglio questo libro a chi vuole emozionarsi e a riflettere sull’amore, magari non troverà la risposta su questo sentimento misterioso che pervade il nostro vivere, tuttavia si porrà delle domande su questo arcano “Sentimento”.

Amare è sentire, provare emozioni

“La parte più bella nell’ amore a volte è l’ultimo metro prima di trovarlo.”

“Io non sono perfetto.  Il mio arrivo di solito è inopportuno .
Ma sono ciò che vi aiuta a vivere e anche a morire.
Io sono qualunque cosa.”

L’ Amore

Per acquistare il libro cliccate sul link in basso

Ringrazio la Casa editrice per la copia omaggio del romanzo

 Le recensioni presenti in questo sito web esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione, invia o commenti o recensioni tramite il seguente modulo: https://www.librichepassione.it/contatti/
Author: Jenny Citino
Jenny Citino è la curatrice del blog letterario "Librichepassione.it" Amante della lettura sin da bambina, alterna questa sua passione con la musica classica, il giardinaggio e la pratica dello Yoga.