Recensione “Le Indomabili” di Daniela Musini

Recensione “Le Indomabili” di Daniela Musini

“Le Indomabili” 33 donne che hanno stupito il mondo
Autrice: Daniela Musini
Casa Editrice: Piemme
data di pubblicazione: 26 Ottobre 2021
prezzo: 17,57
pagine: 478

Da Agrippina a Sarah Bernhardt, da Trotula de Ruggiero a Jackie Kennedy, da Caterina la Grande a Rita Levi-Montalcini, da Isabella d’Este Gonzaga a Emmeline Pankhurst, da Elisabetta I Tudor ad Anna Magnani, “Le Indomabili” sono state donne rivoluzionarie, ribelli e audaci, che hanno infranto tabù, scardinato regole, sovvertito consuetudini. Indomite, impavide, inarrendevoli, hanno vissuto controvento e agito controcorrente, hanno lottato, e all’occorrenza disubbidito, per realizzare sogni, perseguire ideali, affermare la propria identità. Hanno affrontato sfide inimmaginabili per i loro tempi (come Marie Curie o Amelia Earhart) e combattuto a favore di ideali per i quali si sono immolate (basti pensare a Ipazia, Eleonora Pimentel o Giovanna d’Arco), hanno impresso un’impronta innovativa e indelebile nel proprio campo (che sarebbero la narrativa, l’arte, la danza, la moda, senza George Sand, Frida Kahlo, Isadora Duncan e Coco Chanel?), ma soprattutto ognuna di loro ha tracciato percorsi imbattuti e disegnato una nuova mappa di valori e di diritti, creando così le basi per una coscienza femminile più consapevole, più indipendente, più libera. A loro, che siano state artiste o suffragette, regine o rivoluzionarie, filosofe o visionarie, le donne di tutte le epoche e di tutte le latitudini devono molto e da loro hanno molto da imparare. Ma, soprattutto, hanno il dovere di non dimenticarle.

“Hanno infranto tabù, scardinato regole, sovvertito consuetudini. ribelli e innovatrici, audaci e inarrendevoli, hanno tracciato percorsi imbattuti, raggiunto traguardi insperati, vissuto passioni proibite.
Sono Le Indomabili

Daniela Musini dopo “Le Magnifiche” torna in libreria con “Le Indomabili” trentatré donne che hanno stupito il mondo, è un libro che parla di donne, donne che hanno cambiato la storia, donne che hanno lottato per i propri ideali ognuna di loro ha lasciato un segno.
L’autrice Daniela Musini con il suo libro ha dato voce a donne che con la  loro esistenza hanno cambiato  il corso della storia, a ogni donna ha dedicato pagine intense , ha dato voce a donne che forse sono state dimenticate e che meritano di essere ricordate perché senza di loro penso che noi donne non avremmo raggiunto questo ruolo nella società.
L’autrice in poche pagine è stata capace di descrivere in breve la vita di 33 donne partendo  dall’ Imperatrice  Agrippina vissuta nel 15 d.C. fino ad arrivare al 1994 parlando della tanto amata e odiata Jacqueline  Kennedy Onassis.

“Le Indomabili” è un libro che racchiude tante vite, la storia di alcune donne le conoscevo, altre sono state per me una piacevole sorpresa e  testimonianza che hanno lasciato   un segno indelebile  e la  curiosità  di approfondire meglio alcune di loro.
Ho amato la storia di Ipazia “la martire dal libero pensiero” una studiosa che sacrificò la sua vita per la cultura non sottomettendosi alle richieste dei cristiani. La sua morte fu davvero atroce, fu  torturata, mutilata e smembrata, si accanirono su di lei con una violenza inaudita.
Lei difese i suoi ideali finché non fu uccisa proprio a causa di ciò.

“Continuerò a combattere tutto ciò che si opponga al libero pensiero, all’investigazione speculativa e filosofica, all’osservazione  diretta dei fenomeni naturali. La ragione conduce alla conoscenza, il fanatismo religioso al giogo.”

Ipazia è testimonianza di coraggio e determinazione.

Altre donne  in questo libro dimostrano il loro carattere impavido , donne ambiziose disposte a tutto per difendere la propria libertà  e indipendenza .
Donne storiche che per vendetta e per raggiungere il loro traguardo  hanno fatto di tutto mettendo a rischio la loro stessa vita.

Tra le donne indomabili dell’ autrice  Musini ci sono anche: Gerge Sand, Giuseppina Strepponi (moglie di Giuseppe Verdi, Emmeline  Goulden ( la leader delle Suffragette), Marie Curie, Ediht Piaf, Frida Chanel  e molte altre ancora.

Imperatrici, artiste, suffragette, donne rivoluzionarie , scrittrici, studiose sono Donne che si sono lasciate travolgere dalla passione , donne che hanno vissuto la loro vita fino in fondo senza paura, donne che ci hanno lasciato una grande eredità che noi dobbiamo saper cogliere, figure che ci hanno precedute e che non  dovremo mai dimenticare.

“Le Indomabili” è un libro che va letto lentamente e con consapevolezza per poter immagazzinare  in maniera approfondita tutte le testimonianze , le  emozioni che hanno contraddistinto tutte loro e fare ammenda di ogni loro atto.

Daniela Musini in 469 pagine è riuscita a racchiudere e a descrivere in maniere dettagliata la storia di trentatré  donne che tutti noi dovremmo conoscere.
Una libro coinvolgente  ed emozionante  che  porta i  lettori a intraprender e un viaggio nella storia e  nel  ricordo di donne coraggiose  che non  dimenticheremo.
Una lettura davvero piacevole e molto istruttiva, come ho già scritto  alcune di loro le conoscevo, le altre per me sono state una gradevole conoscenza, da  ognuna di loro ho colto testimonianze preziose che non dimenticherò. Uno  tra tanti è “ che bisogna lottare per i propri ideali, per la propria libertà e credere  nei propri sogni”,  che nella vita per poter cambiare qualcosa bisogna avere “coraggio e determinazione” e apprendere  dalle nostre debolezze e sconfitte, che anche le cadute servono a cambiare  le circostanze.

“Nella vita non bisogna mai rassegnarsi, arrendersi alla mediocrità, bensì uscire da quella zona grigia in cui tutto è abitudine e rassegnazione passiva. Bisogna coltivare il coraggio di ribellarsi.”
Rita Levi Montalcini

Ringrazio la Casa Editrice per la copia del romanzo

Per acquistare il libro cliccate sul link in basso

BLOG Recensioni