venerdì, Dicembre 4, 2020
BLOG Due chiacchiere con lo scrittore...

A “Due chiacchiere con lo scrittore” ospite Sue Moorcroft autrice del romanzo “La vacanza che cambiò la mia vita” edito da Newton Compton da domani 29 Ottobre 2020 in libreria e on-line

Sue Moorcroft  è un’ autrice di best seller ha raggiunto il primo posto su kindle in Inghilterra. Ha vinto il “Goldsboro Books Contemporary Romantic Novel Award”, il “ Readers’ Best Romantic Novel award” e il” Katie Fforde Bursary”.
Autrice pluripremiata di nove romanzi rosa e varie novelle. Ha uno stile inconfondibile: non la spaventa affrontare temi profondi nelle sue storie romantiche, ma riesce comunque a mantenere uno stile leggero e fresco. È nata in Germania, ma ha vissuto anche a Cipro, a Malta e nel Regno Unito. Prima di dedicarsi alla scrittura ha cambiato diversi lavori. La Newton Compton ha pubblicato La promessa di NataleLa mia romantica vacanza da sogno, Un’estate da ricordare La vacanza che cambiò la mia vita.

Intervista

Ciao Sue benvenuta a “Due chiacchiere con lo scrittore” parliamo un po’ di te e del tuo nuovo romanzo “La vacanza che cambiò la mia vita”

  • Chi è Sue nella vita di tutti i giorni?

Io sono nata in Germania in una famiglia di militari, e ho trascorso la maggior parte della mia infanzia a Malta e a Cipro. Quando mio padre lasciò l’esercito, ci trasferimmo nel Northamptonshire, nel centro dell’ Inghilterra, dove vivo ancora adesso.
Mi piace viaggiare quando è sicuro e oltre alle classiche vacanze mi piacciono i viaggi di ricerca e da sette anni mi ritiro a scrivere in Umbria.
Mi piace la danza e lo yoga e sono un’appassionata di formula uno. Io leggo molto, mi piace stare con la famiglia e gli amici, soprattutto in compagnia del vino e di qualcosa di buono da mangiare.

  • Da dove nasce la tua passione per la scrittura?

Ho imparato a leggere e a scrivere un po’ in ritardo ma una volta scoperto il mondo della narrativa lo ho adorato.
I miei momenti preferiti a scuola erano quando leggevo o scrivevo delle storie.
Non appena fui abbastanza grande da comprendere che l’artefice di ciò che stava tra le copertine dei libri era un uomo, io volevo essere come lui. Mi ci è voluto un po’ per iniziare a scrivere perché non sono diventata una giornalista che era la mia idea iniziale. Dopo il College ho lavorato in una banca.
Quando ero una giovane mamma lavoravo solo part-time ed è stato allora che ho iniziato  a rispondere alla voce che sentivo dentro nella mia testa che diceva che avrei dovuto scrivere storie.
Ho seguito corsi e conferenze, scritto, scritto e scritto ho impiegato ben tre anni prima di farmi accettare un racconto su una rivista nazionale in vendita nelle edicole,  e ne ho venduti altri ottantasei prima di vendere un romanzo.

  • Come è nata l’idea del romanzo “La vacanza che  cambiò la mia vita”?

Mio figlio insegna in una scuola per bambini problematici. Stavo parlando con lui dei bambini che hanno un periodo difficile a casa e del modo in cui il loro comportamento viene influenzato e improvvisamente mi sono accorta che quello che mio figlio stava descrivendo era capitato a qualcuno che avevo conosciuto a scuola. E’ stato un momento terribile, a dire il vero. Ero solo una conoscente di questo ragazzo tuttavia mi è rimasto impresso come tutti lo mettevano in ridicolo, anche gli insegnanti. Ho deciso di scrivere di un ragazzo simile a lui che alla fine ha avuto un grande successo nella vita nello stesso tempo ho descritto una ragazza che era stata una sua compagna di scuola e che era passata da una vita privilegiata a una con pochi soldi.

  • Scrivi a mano o al computer?

Pianifico spesso a penna, inclusi schemi abbozzati e fogli di carta pinzati insieme, ma poi scrivo al computer. Ho imparato l’abilità da segretaria che mi ha aiutato nella mia vita da scrittrice.

  • Hai un personaggio preferito nel tuo libro? Se si chi è, e perché ci sei affezionata?

   Joe Blackthorn il personaggio principale. Forse volevo rimediare al torto fatto al ragazzo a scuole e volevo scrivergli una vita migliore (a proposito ho preso informazioni su quel ragazzo, ora è felice ha famiglia ma non fa lo scrittore come Joe).

  • Tre aggettivi per descrivere il tuo romanzo.

Emozionante, romantico e complesso.

  • Io scrivo perché…

Mi sento obbligata a farlo. Il mio cervello sembra programmato per creare storie da situazioni che sento, conosco o leggo. Mi considero fortemente fortunata di essere nata con questo dono ma di avere anche una corretta etica lavorativa per fare questo lavoro. Non c’è lavoro che io voglia fare se non la scrittrice.

  • Leggo perché…

Amo la narrativa e ritengo che la tv e i film non siano così coinvolgenti come la lettura. Io vedo forse tre film all’anno, guardo solo la formula uno e i documentari. Mi immergo in due libri alla volta uno da leggere e uno da ascoltare mentre cammino o lavoro in giardino.

  • Una citazione del tuo romanzo.

“Io ho avuto la più gigantesca cotta per lei, era una delle ragazze più popolari. Suo padre era ricco e lei andava in vacanza all’ estero e dopo la scuola frequentava lezioni di ballo e di canto. La principessa della mia povertà.”

Jenny: Grazie per aver accettato il mio invito e per il tuo tempo.
Sue: Grazie a te per l’invito.

il Libro

Trama

Dall’autrice del bestseller La promessa di Natale

Georgine ama il Natale. Le festività accendono sempre di luci e vita il villaggio di Middledip. Ma da quando il suo ex fidanzato se n’è andato, lasciandola con enormi debiti da fronteggiare, Georgine fatica a sbarcare il lunario, e questo le toglie la voglia di partecipare alla gioia che ha contagiato il paese. Per distrarsi dalle  preoccupazioni, allora, decide di buttarsi anima e corpo nell’organizzazione dello spettacolo di Natale della scuola locale. E quando il bel Joe Blackthorn propone di aiutarla, Georgine non riesce a ignorare che i battiti del suo cuore sono leggermente accelerati. Ma le ombre del passato stanno per raggiungere il piccolo paese innevato per vie che Georgine non si sarebbe mai aspettata. Ma, nonostante questo, l’aiuto di vecchi amici potrebbe rendere il Natale comunque indimenticabile…


Similar Posts

error: Testi e foto ©librichepassione.it