Rosalie incontra Antoinette per la prima volta a Strasburgo, a casa del cardinale di Rohan, dove la giovanissima futura regina di Francia, appena giunta dall’Austria, è ospite per la notte.
Due ragazzine della medesima età che si incontrano per non separarsi mai più. La prima è una giovane sguattera che a notte fonda sta terminando di lucidare le stoviglie nella grande cucina silenziosa, la seconda è alla ricerca di qualcosa da mangiare per aver quasi saltato la cena.
La Delfina vuole Rosalie con sé, a Versailles, e lei le resterà accanto un giorno dopo l’altro vivendo all’unisono nell’ombra, lei che non è di rango, le speranze, le rare gioie e le tante tragedie di quella donna calunniata e tradita da tutti quelli che avrebbero dovuto amarla.
Alla morte di Maria Antonietta, Rosalie fugge nella notte per raggiungere l’Austria insieme ad André, il suo compagno di vita. Devono portare in salvo qualcosa di prezioso: Maria Teresa, la giovane figlia della sovrana, che hanno riscattato dai carcerieri, che la tenevano prigioniera, pagando una forte somma.
Un lungo viaggio notturno, durante il quale la donna riporta alla memoria i fatti accaduti alla regina negli anni che si sono succeduti fino alla triste fine, nonché la sua ingenuità e la profonda umanità della quale è stata testimone.
I nemici di Antoinette, più o meno occulti o manifesti, crudeli e subdoli, erano uomini ignobili e donne invidiose e scaltre, che l’avevano tradita in modo meschino e odioso. Ma a perderla e condurla verso il baratro era stato un traditore insospettato, assoldato dai nemici della monarchia, il più crudele e subdolo di tutti.
Le vicende della Francia rivoluzionaria sullo sfondo del profondo legame d’amicizia fra Rosalie e Maria Antonietta, una regina ingenua e sensibile mal tollerata dalla corte di Versailles. Un ritratto inedito del carattere della sovrana e delle vicissitudini che hanno portato alla caduta della monarchia e alla sua tragica fine.

16 ottobre 1793

La carrozza correva veloce nella notte e Parigi era sempre più lontana. Rosalie, rannicchiata sul sedile, teneva il capo appoggiato al broccato dello schienale, il corpo avvolto in un scialle pesante.

Marie Therese dormiva con la testa reclinata sulla sua spalla e lei avvertiva l’odore sgradevole dei suoi capelli non lavati di recente.

Una fitta di compassione per quell’orfana taciturna e scontrosa: quasi impossibile indovinare i pensieri che prendevano vita dietro la fronte tanto spesso aggrottata e che si riflettevano sul viso creando quell’ombra che lo rendeva un po’ buio. Era sempre stata chiusa e caparbia, per il vero, e tanto diversa dalla madre alla sua stessa età.

Sorrise nell’ombra. La Maria Antonietta di allora era fresca, gioiosa e tanto spontanea da stupire e incantare chiunque posasse gli occhi su di lei.

Livy Former vive nell’isola di Sant’Antioco (Sud Sardegna), un piccolo paradiso di cieli tersi, gabbiani e mare blu.
A tenerle compagnia, l’adorato marito, un cane, un gatto e tanti libri.
Ha scritto numerosi romanzi, fra i quali diversi rivolti ai ragazzi.

Per saperne di più sull’autrice www.livyformer.com

Per acquistare il libro cliccate sul link in basso. Grazie.

Jenny Citino

Di Jenny Citino

Jenny Citino è la curatrice del blog letterario "Librichepassione.it" Amante della lettura sin da bambina, alterna questa sua passione con la musica classica, il giardinaggio e la pratica dello Yoga.

error: Testi e foto ©librichepassione.it