Recensione “L’ ultima diva” di Flaminia Marinaro

TRAMA

La biografia romanzata di Francesca Bertini, straordinaria diva del cinema muto.
Dai primi, timidi passi in un teatro di Napoli durante la belle époque fino alla trionfante carriera che la portò a brillare sugli schermi cinematografici di tutto il mondo. Gli intrighi, le passioni e i retroscena della vita di un’attrice che ha segnato un’epoca.
Sono i primi anni del Novecento quando la piccola Elena si trasferisce con la madre a Napoli, incerta su come inserirsi in una città del tutto nuova rispetto alla Firenze della sua infanzia. Nonostante la timidezza, viene notata dal padre della compagna di banco, Eduardo Scarpetta, che la introduce subito fra le comparse del suo teatro, ribattezzandola con il nome d’arte che entrerà nella storia: Francesca Bertini. Non ci vuole molto infatti perché la quieta ma ambiziosa Francesca emerga sulla scena, approdando a Roma per incantare con la sua espressività non solo registi e colleghi, ma anche la scintillante alta società dell’epoca, che tanto ammira, nonché gli intellettuali più in voga del periodo, fra cui D’Annunzio.
Con una scrittura fluida e vivace, L’ultima diva ripercorre l’ascesa di Francesca Bertini nel mondo del cinema muto, svelando i segreti della sua fortunata carriera e gli intrighi della sua vita privata, ma soprattutto facendo emergere la figura di una donna determinata a lasciare il segno e a diventare l’icona di un’intera generazione, dimostrando un’incredibile forza di carattere oltre che un grandissimo talento.

“L’ultima diva” è il romanzo di esordio della giornalista e conduttrice  radiofonica Flaminia Marinaro.

Nel suo romanzo, l’autrice ci accompagna lungo le  tappe della  vita della  famosa attrice del cinema muto Francesca Bertini che fu scoperta dall’ attore e commediografo Eduardo Scarpetta.

Il vero nome di Francesca Bertini è  Elena Saracini Vitiello, la sua famiglia era di umili origini , nonostante ciò i suoi genitori vollero farla studiare in un collegio molto rinomato di Napoli ed è in quel luogo  che conobbe la figlia di Scarpetta e da lì ebbe inizio la sua  fortuna.

“D’ora in poi ti chiamerai Francesca. Francesca Bertini. E farai l’attrice. Gli attori, io, li riconosco a occhio!”

E’ il 1909 quando Francesca inizia a lavorare in teatro… il suo ruolo? Riempire il palcoscenico. Ma per un  animale da palcoscenico come la Bertini fu un attimo  passare dall’ultima fila  fino ad occupare il centro della scena ed  essere scritturata per girare un film al cinema muto.

Francesca Bertini si fece spazio nel mondo del cinema muto per il suo talento ,la sua espressività, per la sua audacia e il suo temperamento non si arrese mai davanti alle difficoltà ,il suo obiettivo  era “essere la migliore”

“Francesca Bertini incarnò volti  e anime di donne molto diverse tra loro, collezionando interpretazioni  emozionanti e imponendosi come regina incontrastata del cinema italiano”.

Una donna icona di  libertà,  amava la vita, amava essere corteggiata dagli uomini, dell’ amore non voleva saperne, tanti amanti fugaci.  Tuttavia  con la maturità arrivò anche il  vero amore , che la fece soffrire molto.
Le piaceva frequentare  i salotti dell’alta borghesia, conoscere persone famose e talentuose, con le donne era molto competitiva.
Francesca Bertini riuscì  con tutta la sua tenacia a non essere più la “Signorina Nessuno”

“La stiratrice del Teatro Nuovo era svanita per sempre, evaporata come bollicine di champagne. Al suo posto, adesso, c’era una guerriera.

“L’ultima diva” è la biografia romanzata  della straordinaria attrice del cinema muto del 900,  la storia di una donna che ha segnato un’epoca.
L’ autrice con la sua narrazione lineare  e scorrevole ci fa conoscere la storia di una donna poco conosciuta ma che nel mondo del cinema ha lasciato la sua impronta.
Flaminia Marinaro nelle  note   ci parla del rapporto che la sua famiglia ha avuto con l’attrice, e grazie ai suoi racconti ha conosciuto alcuni aneddoti della sua vita  che ha condiviso con noi lettori. Per me la storia di questa autrice è stata una meravigliosa scoperta.

Un libro che consiglio di leggere agli appassionati di cinema  e a chi vuole saperne di più sulla vita di questa attrice dal talento prodigioso.

Autrice: Flaminia Marinaro
Casa Editrice: Fazi
data di pubblicazione: 9 Settembre 2022
Genere: biografia romanzata
pagine: 187

 Le recensioni presenti in questo sito web esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione, invia o commenti o recensioni tramite il seguente modulo: https://www.librichepassione.it/contatti/
Author: Jenny Citino
Jenny Citino è la curatrice del blog letterario "Librichepassione.it" Amante della lettura sin da bambina, alterna questa sua passione con la musica classica, il giardinaggio e la pratica dello Yoga.