“Due chiacchiere con lo scrittore” in compagnia dell’autrice Julie Caplin

“Due chiacchiere con lo scrittore” in compagnia dell’autrice Julie Caplin

Julie Caplin è una scrittrice bestseller inglese. È stata finalista nel 2019 al famoso premio della Romantic Novelists’ Association. La Newton Compton ha pubblicato con grande successo Un tè con biscotti a Tokyo, Un giorno di sole a Parigi Amore, neve e cioccolato.

Ciao Julie, grazie per aver accettato il mio invito e benvenuta a “Due chiacchiere con lo scrittore” parliamo un pò di te e del tuo romanzo “Amore neve e cioccolato” pubblicato dalla Newton Compton

Jenny: Chi è Julie nella vita di tutti i giorni?

Julie: Sono una scrittrice a tempo pieno e lo sono dal 2018 quando ho smesso di lavorare in una scuola per scrivere. Prima di allora ho lavorato nelle pubbliche relazioni, lavorando in tutta Europa, da dove ho preso l’ispirazione per la mia serie di Fughe romantiche. Amo cucinare, mangiare e viaggiare, tutto bene anche per la ricerca di fondo per i miei libri. Mi piace particolarmente cucinare curry e cibo del sud-est asiatico, adoro il cibo tailandese e vietnamita. Quando non sono in cucina o alla scrivania a scrivere, mi piace molto nuotare, il che è un buon momento di riflessione per i miei libri. Corro e partecipo anche alla Parkrun che è una corsa settimanale di 5 km che si svolge in tutto il mondo, credo siano 18 in Italia.

Jenny: Quando e come è nata l’idea del romanzo “Amore, neve e cioccolato”?

Julie: Ho scoperto un sito web fantastico, www.helvetickitchen.com gestito da Andie Pilot che presenta le ricette di dolci regionali svizzere più incredibili e non appena ho iniziato a leggerle, ho capito che volevo includerle in un libro. L’idea di ambientare un libro in Svizzera mi ha subito affascinato perché ci sono stata diverse volte e ho adorato il paesaggio e l’aria frizzante. Una volta deciso il paese, i personaggi e la storia sono venuti tutti abbastanza rapidamente. Mentre stavo facendo ricerche ho trovato la compagnia ferroviaria Suitcase e ho deciso che dovevo includere uno dei modellini di treni nel libro http://www.suitcasetrains.com/
Volevo anche scrivere di una coppia che era ovviamente ben adattata l’una all’altra e tutti gli altri potevano vederlo, e Mina e Luke erano quella coppia.

Jenny: Il tuo genere letterario preferito?

Julie: Sarà sempre una storia d’amore, non c’è niente come quella commistione di sentimenti quando i personaggi si innamorano. Il mio libro preferito di tutti i tempi è Persuasione di Jane Austen e Captain Wentworth è il mio eroe assoluto. Mi piacciono i sottogeneri particolari, soprattutto i romanzi urban fantasy di autori come Patricia Briggs, Nalini Singh e Ilona Andrews.

Jenny: Il tuo romanzo piacerà a tutti quei lettori che…

Julie: amo i viaggi, il cibo e il lieto fine. Anche formaggio, torta, cioccolato e trenini!

Jenny: Hai un personaggio preferito nel tuo romanzo?Se sì, chi è e perché gli sei particolarmente affezionato?

Julie: Sì! Adoro Mina, è divertente, spontanea e adora prendersi cura dei suoi amici, ma ho anche un debole per Amelie che è davvero una versione adulta di Mina. Ho amato anche Luke e Johannes, che sotto il loro aspetto scontroso sono dei veri romantici.

Jenny: Quanto tempo hai impiegato a scrivere il libro?

Julie: Tendo a scrivere molto velocemente perché mi piace mantenere la storia nella mia testa, quindi di solito scrivo una prima bozza in circa tre mesi, dopodiché potrei passare altri tre mesi a modificare, riscrivere e modificare prima che venga pubblicata.

Jenny: Una citazione tratta dal tuo romanzo “Amore, neve e cioccolato”…

Julie:Mi dà da mangiare una torta una o due volte a settimana. Questa è Amelie per te. Trasforma i nemici in amici e poi soffoca le loro arterie per ottenere la sua vendetta.

Jenny: Grazie Julie per aver accettato il mio invito.

TRAMA

Se c’è una cosa di cui Mina è assolutamente sicura è che il cioccolato possa risolvere ogni problema. Così, quando si ritrova a fare i conti con una cocente delusione amorosa, non si perde d’animo: un viaggio sulle Alpi svizzere, ospite nello chalet della sua adorata madrina, è quello che ci vuole per curare un cuore spezzato. E così prepara le valigie, decisa a godersi la sana vita di montagna, aria frizzantina e panorami mozzafiato e, perché no, a farsi coccolare dal gusto irresistibile della cioccolata svizzera. Il suo lavoro di consulente alimentare le ha insegnato che le scoperte migliori sono quelle che avvengono in modo inaspettato, lasciandosi sorprendere dai sapori inattesi. Anche se ultimamente la sua vita professionale sembra essere incastrata su progetti monotoni e poco stimolanti, Mina sente che quel soggiorno le consentirà di ricaricare le batterie e ripartire al massimo. Tutte le sue certezze, però, sono destinate a vacillare quando, a bordo di un treno che si inerpica tra le cime innevate, si imbatte in un affascinante sconosciuto…

Altri libri dell’autrice:

BLOG Due chiacchiere con lo scrittore...