“Non aspettare la notte”
Autrice: Valentina D’ Urbano
Casa editrice: Longanesi
data di pubblicazione: 25 Agosto 2016
pagine: 377
prezzo: 11,40

Giugno 1994. Roma sta per affrontare un’altra estate di turisti e afa quando ad Angelica viene offerta una via di fuga: la grande villa in campagna di suo nonno, a Borgo Gallico. Lì potrà riposarsi dagli studi di giurisprudenza. E potrà continuare a nascondersi. Perché a soli vent’anni Angelica è segnata dalla vita non soltanto nell’animo ma anche su tutto il corpo. Dopo l’incidente d’auto in cui sua madre è morta, Angelica infatti, pur essendo bellissima, è coperta da cicatrici. Per questo indossa sempre abiti lunghi e un cappello a tesa larga. Ma nessuno può nascondersi per sempre. A scoprirla sarà Tommaso, un ragazzo di Borgo Gallico che la incrocia per caso e che non riesce più a dimenticarla. Anche se non la può vedere bene, perché Tommaso ha una malattia degenerativa agli occhi e sono sempre più i giorni neri dei momenti di luce. Ma non importa, perché Tommaso ha una Polaroid, con cui può immortalare anche le cose che sul momento non vede, così da poterle riguardare quando recupera la vista. In quelle foto, Angelica è bellissima, senza cicatrici, e Tommaso se ne innamora. E con il suo amore e la sua allegria la coinvolge, nonostante le ritrosie. Ma proprio quando sembra che sia possibile non aspettare la notte, la notte li travolge…

 “Ogni oggetto, ogni persona, racconta qualcosa. Lo fa con il proprio corpo, con quello che si trascina dietro.

Valentina D’Urbano in questo romanzo, edito da Longanesi, non si smentisce nuovamente: una storia appassionante  fra due ragazzi giovani, entrambi segnati da un destino non loro. Angelica è sfigurata per colpe non sue, Tommaso invece ha una malattia che lo rende cieco a tratti. Entrambi però si innamorano senza rimedio, e riescono a superare diversi ostacoli legati alla loro diversità. Il tratto distintivo della D’Urbano si riconosce nel pennellare con parole nitide e dure i suoi personaggi, i loro contrasti e le loro problematiche.
Un romanzo che tiene il lettore ancorato fino all’ ultima pagina, con un finale avvincente e dolce amaro. Per un lettore che vuole Sentirsi coinvolto nella storia ed esplorare la psicologia di personaggi non scontati, scoprendo un nuovo modo di concepire la lettura come uno spaccato reale di vita vissuta. 

“… Certe volte bastano poche centinaia di chilometri, basta prendere distanza dalle cose che si amano e dalle abitudini che ci si è cuciti addosso, per capire di essere irrimediabilmente scomposti, mutati, cambiati nel profondo …”

Se volete acquistare il libro, cliccate sul link in basso. Grazie!

Maria Angela Iaconis

Di Maria Angela Iaconis

Logorroica, autoironica, bulimica di viaggi, vita, libri e amore....La cosa che mi riesce meglio è ridere.

error: Testi e foto ©librichepassione.it