” IO & Buddy”
Autore: Casey Wilson
Traduzione: Milena Sanfilippo
Casa editrice: Newton Compton Editori
Genere: narrativa
Data di pubblicazione: 4 febbraio 2021
Pagine: 288
Prezzo: 11,40

Nella cittadina di campagna di Riverside, nello stato di Washington, Toby Fuller si sente più solo che mai. Non è mai riuscito a conquistarsi l’affetto di suo padre, che ha finito per abbandonare lui e la madre per sempre. Così Toby ha innalzato una corazza attorno al suo cuore per non essere più ferito. Ma un giorno, un trasandato golden retriever di nome Buddy lo segue da scuola fino a casa. Pur faticando a camminare, Buddy si avvicina a Toby passo dopo passo, senza mai togliergli gli occhi di dosso, come se Toby fosse tutto ciò di cui ha bisogno. Da quel giorno comincia a svilupparsi tra i due un’amicizia straordinaria e Toby piano piano scopre l’amore incondizionato. Sembra quasi sul punto di fare pace con il suo passato doloroso, quando il destino avverso si prepara a stravolgergli di nuovo la vita. Buddy sarà in grado di dare al suo amico la forza necessaria per andare avanti?

Ci sono messaggi che solo gli occhi dolci di un cane sanno comunicare

Toby Fuller è un ragazzo che sta attraversando un periodo piuttosto infelice: i genitori hanno divorziato, il padre (in quanto militare) continua a essere duro con lui, e con la madre è costretto a trasferirsi in un paesino dopo che quest’ultima vi ha trovato lavoro come insegnante. 

Taciturno e introverso, il ragazzo prova a entrare nella squadra di baseball, pur di ambientarsi, quando un giorno un dolcissimo golden retriever entrerà nella sua vita e i due diventano inseparabili, e Toby imparerà presto il grande amore che lega un cane verso il proprio umano.

La recensione di oggi riguarda un libro carinissimo ed emozionante dedicato a chi (come me) ha un amico a quattro zampe. L’autrice stessa, Carey Wilson, è un amante dei cani e la stesura di questo romanzo è un po’ dovuta anche al suo golden retriever il quale ha ispirato questo romanzo.

Protagonista è Toby, un ragazzo originario di Seattle, che con la madre si trasferisce a Riverside e l’inizio non è proprio tutte rose e fiori in quanto i genitori sono divorziati e il giovane non riesce ad avere un rapporto amorevole con il padre.

La sua caratterizzazione mi piace molto: man mano che la lettura prosegue il lettore ha modo di empatizzare con lui e vedere i progressi che fa, sia sociali in quanto il ragazzo inizia pian piano ad aprirsi e a fare amicizia con i coetanei che sportivi in quanto viene scelto come battitore per la squadra di baseball della scuola.

Ma questi cambiamenti non sarebbero stati possibili grazie a Buddy, un bellissimo e tenero golden retriever dall’ infelice passato, il quale lo insegue ovunque vada sia a scuola che agli allenamenti senza lasciarlo mai solo. 

Inoltre, la caratterizzazione del cane è bellissima perché l’autrice riesce a mostrare quanto Buddy sia speciale: intuendo che il ragazzo non stia passando un momento sereno, capisce che sarà lui il suo umano, colui che supporterà e amerà per sempre. 

I suoi occhi buoni mi ricordano che non sarò mai solo. È un compagno leale che non si stanca mai di starmi accanto. Sa ascoltare e a volte, da come mi guarda, credo che mi capisca anche quando non dico una parola.

Una tecnica di scrittura che mi è piaciuta molto è stata quella di narrare i fatti dal punto di vista di Toby… ma ogni tanto anche da quello di Buddy! In qualche capitolo, infatti, sarà proprio il cane a descrivere le sue sensazioni ed emozioni i quali riescono a mostrare al lettore quanto sia incondizionato l’amore di un cane. 

Questa tecnica è dovuta al fatto che la narrazione è divisa tra “allora” e “ora”, prendendo quindi un arco temporale piuttosto lungo ossia partendo da un Toby adolescente fino ad arrivare a lui diventato un giovane uomo il quale arriverà a prendere una decisione molto importante. 

Per quanto riguarda la sintassi, il linguaggio è molto chiaro e semplice soprattutto nei momenti sportivi infatti in un capitolo l’autrice si sofferma sulla prima partita di baseball giocata dal nostro protagonista e il lettore riesce con facilità a immaginarsi su uno di quegli spalti ad assistere al tutto. 

Interessante è anche la caratterizzazione dei genitori: la madre è una donna apprensiva alla quale sta a cuore il bene del figlio mentre il padre è un militare dal carattere rigido e severo; è rappresentato un po’ come il tipico soldato che riesce a vedere una tattica militare persino in una battuta di pesca! Questi due caratteri opposti influenzeranno moltissimo il nostro protagonista il quale riuscirà a sopportare tutto proprio grazie a Buddy. 

È un romanzo assolutamente consigliato non solo a chi ama gli animali o a chi ha/ha avuto un cane ma anche a tutti coloro che amano emozionarsi di fronte a una storia di amicizia, di amore e soprattutto di una coda pelosa che scodinzolerà sempre per noi.

“Si dice che esistano persone fatte l’una per l’altra, che a questo mondo esistano le anime gemelle, due individui destinati a stare insieme, noi lo eravamo.”

Per acquistare il libro cliccate sul link in basso

Ambra C.

Di Ambra C.

Ciao, il mio nome è Ambrogia ma amici e conoscenti mi chiamano Ambra. Archeologa, viaggiatrice e amante del biking, adoro collezionare Barbie ma soprattutto adoro leggere: i miei generi preferiti sono il romanzo storico, la biografia e non disdico il romanzo rosa e raramente i gialli, i thriller e i fantasy. Inoltre, gestisco due pagine IG, "Arte e Archeologia" e "Amando Libri", dove nel primo parlò di archeologia, arte e cultura e nel secondo il mondo dei libri.

error: Testi e foto ©librichepassione.it