domenica, Ottobre 25, 2020
BLOG Recensioni

Recensione del libro “Io ce l’ho fatta. Rinascere dopo il bullismo” tratto da una storia vera di Katia Greco edito da grausedizioni

Io ce l’ho fatta
Rinascere dopo il Bullismo
Autrice: Katia Greco
casa editrice: grausedizioni
data di pubblicazione: 4 Giugno 2019
pagine: 61
prezzo: 14 euro

Sinossi

L’autrice si mette in gioco raccontando episodi della sua vita, partendo dalla più tenera infanzia arrivando fino all’età adulta. Descrive appassionatamente eventi drammatici che hanno segnato la sua esistenza, come la perdita di sua madre proprio alle porte dell’adolescenza e i diversi e numerosi episodi in cui lei stessa era vittima di bullismo. Katia Greco firma un romanzo autobiografico che fa riflettere sui più cruenti meccanismi che la nostra sfera sociale ci costringe ad affrontare, ma allo stesso tempo si fa portavoce di un messaggio positivo di speranza, ponendo al servizio del lettore il racconto della sua “rinascita dopo il bullismo”.

Recensione

“Siate sempre voi stessi, che non c’è niente di più bello al mondo”

“Io ce l’ho fatta” è la storia di Katia Greco che con coraggio  ha deciso di condividere con tutti noi il suo vissuto da vittima di bullismo.
Katia inizia a subire le prime prese in giro già dalle scuole elementari, bullizzata perché per motivi di salute aveva iniziato a portare gli occhiali, ha sofferto per molto tempo senza chiedere aiuto a nessuno.

“Non potevo chiedere aiuto, anzi non me la sentivo di farlo per on farmi ridere addosso, avrei fatto di tutto, ma non avrei mai ammesso con nessuno di aver bisogno di aiuto. Mi rendeva ancora più fragile, più insicura. Sentivo di avere tutto il mondo contro, e non è facile parlarne quando tutti ridono di te. Non è facile parlarne quando il dolore che provi è troppo grande.”

Purtroppo Katia all’età di undici anni dovrà affrontare un altro dolore, la perdita di una persona a lei molto cara, si ritroverà sola, senza il suo più grande supporto e durante un momento di sconforto penserà di lasciarsi andare.

“Quindi pensi che l’unica cosa da fare è finirla, per smettere di vivere, di soffrire.
Smettere di sentirsi un peso, inadeguata, invisibile, smettere di essere accusata, smettere di sentire cattiverie, di vivere nascosta nella paura.”

Tuttavia, in un giorno qualunque, dopo tanta sofferenza, Katia trova il coraggio di guardarsi dentro e di accettarsi, trova la forza di rispondere alle offese con il sarcasmo e di non sentirsi sbagliata ma perfetta, completa della sua essenza, guardandosi dentro ha capito che non era lei quella sbagliata ma chi la scherniva.

“Io sono viva.
Noi siamo vivi, e possiamo essere la prova che la cattiveria non può sempre vincere. Il bullismo o la violenza psicologica non fermeranno le nostre urla.
Non ci faranno smettere di essere noi stessi.
Non possono vincere per sempre.
Non diamogliela vinta.
il mondo è bello perché e vario”

Il bullismo è un problema molto attuale e non è subito soltanto dai bambini o dagli adolescenti, ma a volte capita anche a noi adulti di doverlo affrontare e combattere.
“Io ce l’ho fatta”  è un invito a lottare, a non sentirsi sbagliati, insegna a credere in noi stessi, a non sentirsi inadeguati ci stimola ad accettare noi e gli altri. Katia, con la sua testimonianza, ci insegna ad accettare tutte le sfaccettature del nostro essere che per gli altri possono essere inappropriate ma che per noi sono la perfezione.

Un libro che devono leggere tutti, sia i genitori, sia gli adolescenti perché credo fortemente che questo piccolo testo possa aiutare tantissime persone.
Io ringrazio Katia per aver avuto il coraggio di raccontarci la sua storia, questo dimostra di quanto un’esperienza così dolorosa l’abbia trasformata in una bellissima persona, nonostante le ingiustizie subite, una ragazza dall’animo gentile e sono sicura che la sua storia avrà il potere di aiutare tantissime persone.

“Io sono libera di essere me stessa, senza cambiarmi, modificarmi. Libera di essere semplicemente io.
(…) E questo maledetto bullismo non ci farà stare zitti, non fermerà le nostre urla, non ci fa paura e non ci farà smettere di essere noi stessi.”

Similar Posts

error: Testi e foto ©librichepassione.it