Recensione “Le figlie di Sparta2 di Claire Heywood

Recensione “Le figlie di Sparta2 di Claire Heywood

“Le figlie di Sparta”
Autrice: Claire Heywood
Traduzione di: Beatrice Messineo
Casa Editrice: Newton Compton
data di pubblicazione: 1 Giugno 2022
pagine: 384
prezzo: 9,40

Siamo sicuri di aver sempre saputo la verità sulla guerra di Troia? Elena e Clitemnestra, principesse della nobile Sparta, sono cresciute circondate dal lusso. La loro straordinaria bellezza, che ha in sé qualcosa di divino, le ha rese celebri in tutta la Grecia. Non esiste donna che non le invidi o eroe che non desideri conquistarle. Ma la bellezza è una rosa dalle spine appuntite. E, nel caso delle due principesse, si dimostra presto un fardello. Ancora molto giovani, le sorelle vengono separate e inviate presso gli sposi che sono stati scelti per loro: i potenti re stranieri Agamennone e Menelao, fratelli di nobile discendenza. Se ai loro mariti è concesso il privilegio di determinare il proprio destino, le due regine non devono far altro che dare alla luce eredi e limitarsi ad assistere, miti e silenziose, allo scorrere degli avvenimenti. Non sarà così. Quando la crudeltà e l’ambizione sfrenata degli uomini arriveranno a privare le due sorelle di ciò che hanno di più caro, Elena e Clitemnestra sentiranno il bisogno di sottrarsi alle rigide regole della società in cui vivono: il loro nome verrà per sempre associato agli eventi nefasti della guerra di Troia, per la sola colpa di essersi opposte a una storia già scritta. Nel corso dei millenni le loro scelte riecheggiano come atti di straordinaria ribellione. Elena e Clitemnestra: vittime o colpevoli? È arrivato il momento della verità sul mito…

Sapete realmente perché e come si è arrivati alla guerra di Troia?

Elena e Clitemnestra, due bellissime sorelle figlie del grande re di Sparta, e per questo destinate in mogli a uomini importanti ma non per amore.

<<Con chi ti sposerai?>>
<<Be’… Con chi darà la dote più grande, immagino. O con il guerriero migliore. Sarà nostro padre a decidere chi dovrà regnare.>>
<<Sì, ma tu chi vuoi sposare? Come credi che sarà tuo marito?>>


Rivelazioni scomode e scelte importanti travolgeranno la vita spensierata e felice delle due fanciulle. A causa del matrimonio le due sorelle verranno separate, una separazione dolorosa e lunga.
La vita di queste due donne sarà tutt’altro che semplice, verranno amate ma allo stesso tempo odiate, verranno lasciate sole, verranno sfruttate e usate solo per il loro ruolo e per il loro sesso. In quanto donne in un’epoca dove decideva tutto l’uomo, pur essendo donne forti e intraprendenti sono state costrette a subire le decisioni prima del padre poi dei mariti.😢

Un racconto vivido e profondo, emozionante e coinvolgente, le due protagoniste vengono descritte poco ma non per questo non vengono comprese anzi… Cogliamo tutte le loro emozioni e preoccupazioni e ne veniamo resi tanto partecipi da riuscire a provarle anche noi lettori.
Il testo è molto breve ed estremamente scorrevole, ricco di dialoghi e con poche descrizioni così da rendere la lettura più fluida e leggera.
I libri sulla mitologia sono sempre un po’ delicati perché potrebbero risultare facilmente pesanti e noiosi , invece in questo caso la mitologia fa da sfondo per lasciare spazio solo alla vita e alla personalità di Elena e Clitemnestra.

<<Nonostante la bellezza impareggiabile, i vestiti eleganti e i monili che tutti ammiravano, suo marito non la amava. Sono Elena, […] il gioiello di Sparta>>



❓E voi conoscevate la storia di queste due donne?
Con questo libro riusciamo ad entrare in empatia con Elena e Clitemnestra e capire le loro scelte, come per esempio perché Elena ha deciso di lasciare Sparta per scappare a Troia con il principe Paride. Io non conoscevo questa parte della storia, sconvolgente e appassionante. 😍
❓Al posto di Elena voi cosa avreste fatto? Avreste mantenuto una vita infelice e senza amore o avreste colto la palla al balzo per inseguire il vostro grande amore?

BLOG Recensioni