Prossimamente “Oh my darling, Clementine di Amity Gaige

Prossimamente “Oh my darling, Clementine di Amity Gaige

DALL’AUTRICE DI LA SPOSA DEL MARE

«Secondo te in questa casa ci sono dei fantasmi?» le chiese.

«Oddio» disse Charlotte. «Se vuoi parlare di fantasmi, mi serve sul serio un brandy.»

Amity Gaige

Oh my darling, Clementine

Traduzione di Chiara Baffa

pp. 240 – euro 19

IN LIBRERIA DAL 19 MAGGIO 2022

«Una persona può creare dei legami che a un certo punto diventano più forti di lei.
Il legame assume vita propria, come una terza creatura, un bambino, che nasce tra te e qualcun altro.
È più potente di quanto tu potrai mai essere. Da un lato è bello, dall’altro è terribile. È l’amore!».
Rise piano, alzando le spalle.
«Ma è l’unica cosa immortale che hai. Quando tu non ci sarai più l’amore sarà ancora qui.
Anche quando morirai, sarà ancora qui. Dietro di te, come fumo. Fumo d’amore.»

Clark e Charlotte, giovani sposi, si sono trasferiti da poco a Clementine nei sobborghi di Boston, in una casa gialla e accogliente. Clark è segnato dal suicidio della madre, una donna infelice e depressa alla quale lui era morbosamente legato, e cerca consolazione illudendosi di avere una vita straordinaria; Charlotte è in cerca di piccole gioie, da coltivare nell’affetto. Ma in quella casa, invece di un principio di felicità, i due giovani trovano inquietanti visioni di chi ha vissuto lì prima di loro, coppie andate incontro al destino di un matrimonio sfortunato. Spaventati e soli, incapaci di aprirsi l’uno con l’altra, Clark e Charlotte perdono il contatto con la realtà e vedono la minaccia che incombe sul loro amore: la divergenza dei desideri, l’omissione della verità, il rifiuto di riconoscere le ragioni dell’altro.

Come in una vertigine horror, Oh my darling, Clementine dà corpo ai fantasmi racchiusi nel profondo di ogni storia d’amore: la paura della solitudine, il dolore del passato, il sogno fallace della normalità. E con lucida ironia e benevola compassione Amity Gaige rivela che il destino è una pagina già scritta che basta sfogliare per ritrovarsi liberi di inventare il futuro.

Questo libro è per chi crede che la luna venga issata in cielo da una magica creatura, per chi ha sperato nel lieto fine di Revolutionary Road, per chi indossa i Moon Boot prima ancora che nevichi, e per chi nel dormiveglia varca la soglia di un museo del tempo, dove passeggiare tra momenti dimenticati, perduti, isolati, a volte inquietanti eppure bellissimi.

foto presa dal web

Amity Gaige è una delle maggiori scrittrici americane viventi. Ha pubblicato romanzi, saggi, articoli e racconti su The GuardianThe New York Times e The Los Angeles Times, che hanno riscosso grande successo di pubblico e critica, raccogliendo i commenti entusiastici del mondo letterario, da Jennifer Egan a Jonathan Franzen, da David Bezmozgis a Adam Haslett. In Italia sono usciti Il sogno di Schroder(Einaudi, 2014) e per NNE nel 2021 La sposa del mare.

BLOG Novità del mese