Recensione “La casa sulla riviera” di Natasha Lester

Recensione “La casa sulla riviera” di Natasha Lester

“La casa sulla riviera”
Autrice: Natasha Lester
Traduzione di: Roberta Maresca
Genere: romanzo storico
Casa Editrice: Newton Compton
data di pubblicazione: 24 Marzo 2022
prezzo: 9,40
pagine: 480

Parigi, 1939. Eliane Dufort è appassionata d’arte, ma sono tempi duri e per aiutare la sua famiglia e prendersi cura delle sorelle minori si divide tra i turni nella brasserie dei genitori, il corso di Belle Arti e un lavoro part-time al museo del Louvre. Qui incontra una vecchia conoscenza, un talentuoso pittore inglese, Xavier. Prima che Eliane possa ammettere con sé stessa di esserne innamorata, i nazisti occupano la città e Xavier è costretto a ripartire per l’Inghilterra. Parigi non è più un posto sicuro, nemmeno per lei. Ma Eliane non ha intenzione di stare a guardare senza fare nulla. Con il cuore spezzato, comincia a collaborare con la Resistenza francese per catalogare gli inestimabili tesori nazionali che i tedeschi stanno rubando. E fare in modo che resti traccia dei loro misfatti. Giorni nostri. Remy Lang sta fuggendo dai fantasmi che la perseguitano. È appena arrivata dall’Australia in una splendida tenuta sulla Costa Azzurra e, mentre lavora assiduamente, trova un catalogo di quadri nel quale è contenuta anche la tela appesa al muro della sua camera da letto a Sydney. Qual è la storia del dipinto? E quali segreti nasconde la sua famiglia?

<<Remy aveva urlato alla madre che la vita non era qualcosa che affrontavi su un ring da pugilato. Era l’inesorabile scorrere dei giorni, era mettere silenziosamente un segno di spunta dentro di te per ogni cosa che avevi sopportato.>>

Buongiorno amici lettori!

Oggi sono qui a parlarvi di questa splendida lettura che mai avrei immaginato potesse rapirmi totalmente!

Abbiamo due storie parallele intrecciate tra loro, vissute in due periodi storici differenti.

La prima è ambientata a Parigi durante l’invasione tedesca della seconda guerra mondiale. Eliane è la più grande delle sorelle e se ne prende cura con immenso amore. Lei ed io fratello Luc sono innamorati dell’arte, soprattutto della pittura e vorrebbero farne il loro mestiere. Xavier è un caro amico, che si trasformerà presto in un amore profondo, ma al tempo stesso doloroso per Eliane, perché costretto ad abbandonarla all’inizio della relazione.

Arrivati i tedeschi, i due fratelli si alleano con la Resistenza e faranno di tutto per salvare quante più opere possibili, ricopiando il catalogo di Goring, aiutati dall’ infiltrato Xavier.

La seconda parte si svolge in una splendida villa sul mare francese, dove Remy, giovane donna che ha perso in un incidente d’auto marito e figlia, si rifugia per provare a superare il suo immenso dolore. Sulla spiaggia incontra Adam, fotografo di fama mondiale, anche lui con il cuore spezzato per una paternità che non può vivere appieno. Tra lacrime, frustrazione e cuori spezzati, i due si innamorano, salvandosi a vicenda.

Vi chiederete, come si intrecciano le due storie? Remy scoprirà di essere imparentata con Éliane, ma non voglio svelarvi altro.

Ho trovato questo romanzo emozionante e acculturante.

Ho pianto immedesimandomi in tutte le vittime del nazismo e sperando di non provare mai il dolore straziante di Remy.

Ho letto con estremo interesse le note finali dell’autrice, perché non conoscevo il grande furto di opere d’arte avvenuto in Francia durante la Seconda Guerra Mondiale e sono andata a cercare diversi riscontri online.

Cos’altro dirvi? Non perdete questa lettura, ritagliatevi qualche giorno di tempo per leggerlo, ne sarete sicuramente appagati.

Ringrazio la Casa Editrice per la copia del romanzo

Per acquistare il libro cliccate sul link in basso

BLOG Recensioni