BLOG Recensioni

Recensione del romanzo “Ritorno a Villa Blu” di Gianni Verdoliva edito da Robin edizioni

“Ritorno a Villa Blu”
Autore: Gianni Verdoliva
Casa editrice: Robin edizioni
data di pubblicazione: 17 Marzo 2020
pagine: 184
prezzo: 11,40

Sinossi

È giugno e come ogni anno tre fratelli, Alessio, Francesco e Tommaso, ritornano a Villa Blu, la dimora di famiglia dove hanno trascorso tante altre estati. Questa volta, però, saranno soli: non ci sarà più il nonno né i genitori e i tre protagonisti si troveranno a gestire la villa di famiglia avuta in eredità dal nonno Ascanio e a fronteggiare misteri, maledizioni ed eventi irrisolti che coinvolgono Villa Blu e il bosco limitrofo. Nel paese sulle sponde del lago, figure inquietanti e altre benevole si intrecceranno alle vicende dei tre fratelli, vittime di un maleficio che vedrà il suo culmine il giorno del solstizio.

Recensione

“Ritorno a Villa Blu” racconta la storia di una famiglia molto unita, i personaggi principali di questo romanzo sono tre fratelli e il loro nonno Ascanio.
Ascanio prima di morire decide di lasciare Villa Blu ai suoi adorati nipoti, che accettano volentieri quell’eredità mossi da un forte affetto per quel luogo, per i ragazzi è il posto, dove hanno vissuto i loro anni migliori tra l’affetto di nonna Palmira e di nonno Ascanio, ma i ragazzi non possono sapere che Villa Blu  è sotto un maleficio che dura da generazioni precedenti.
Tommaso, Francesco e Alessio partono per Villa Blu.

“Il sentiero si allarga. La macchina continua a procedere a passo d’uomo. Il bosco comincia a diradarsi finché d’un tratto come una meraviglia nascosta, appare ai loro occhi.
Quasi mista al blu della notte incipiente e illuminata dai fari, eccola di nuovo davanti ai loro occhi.
Villa Blu come la chiamavano fin da piccini. Ormai, la loro villa.”

I ragazzi nella villa si sentono a loro agio, conoscono quel luogo come le loro tasche e ogni angolo di quella villa riporta alla loro mente i momenti trascorsi con i loro adorati nonni.
Durante la loro permanenza alla villa, qualcosa li spaventa: Un lamento e uno scampanellio convulso e agitato, che provengono da fuori, i ragazzi non sanno che quei rumori sono richiami di qualcosa di atroce che è accaduto in passato e che riguardano un componente della loro famiglia.

“C’era qualcosa a Villa Blu, qualcosa di irrisolto.
Non sa ancora cosa Alessio, ma ha la sensazione che presto i nodi sarebbero venuti al pettine e che il grande ometto , come lo chiamava affettuosamente il nonno avrebbe  dovuto agire per modificare il futuro.”

Villa Blu era avvolta da un mistero, gli abitanti del paese erano pronti ad accorrere al loro aiuto, perché solo insieme avrebbero potuto mettere fine a quella maledizione iniziata con la sparizione del loro zio Massenzio.
Il giorno era arrivato, i ragazzi avrebbero dovuto affrontare una dura prova, ma la loro unione fraterna li avrebbe aiutati a superare la dura prova che li stava attendendo.

“Qualcosa del passato pare sia ancora nel presente pronto a influenzare il futuro.”

“Ritorno a Villa Blu” è un romanzo coinvolgente e misterioso, il punto forte di questa storia penso sia proprio la presenza di questo mistero paranormale che riguarda la famiglia dei tre ragazzi, lo scrittore con la sua narrazione trasporta il lettore in uno spazio temporale, in una realtà  che all’ apparenza sembra normale ma che  subito dopo si trasforma in qualcosa di arcano.
Una storia ricca di personaggi con concatenati tra loro con caratteristiche molto interessanti, Amabile è la figura che mi è rimasta nel cuore, nel libro rappresenta la parte più buona dell’essere umano, è un personaggio che emana amore e positività e c’è anche un’antagonista che scoprirete leggendo il libro …
Un libro che testimonia, che esistono il bene e il male, che, il primo la maggior parte delle volte se si è fiduciosi prevarica su ogni sorta di maleficio.
Lo scrittore nella sua narrazione descrive alcune situazioni servendosi del paranormale facendoci riflettere sulla natura umana.
Questa storia mi ha lasciato un bel messaggio “Che il bene vince su tutto”.
Consiglio questo romanzo a chi è appassionato di mistero e di paranormale ma anche ai lettori che ogni tanto vogliono uscire dai loro standard letterari avventurandosi in letture particolari.

Share Button

Similar Posts

error: Testi e foto ©librichepassione.it