Recensione del romanzo “La Villa del Mercante di cioccolato” di Maria Nikolai edito da Newton Compton Editori

“La Villa del Mercante di cioccolato”
Autrice: Maria Nicolai
Traduttore: Paola Slaviero
Casa editrice: Newton Compton
Genere: romanzo
Data di pubblicazione: 26 Settembre 2019
Pagine: 491
Prezzo: 9,90

Trama

La giovane figlia di un agiato produttore di cioccolato desidera guidare l’impresa di famiglia, ma il padre la pensa diversamente 
Stoccarda, 1903. Judith Rothman è la figlia di uno stimato produttore di cioccolato e vive una vita agiata. Trascorre ogni minuto libero nella cioccolateria sperimentando idee creative per nuovi dolci deliziosi. Non vede l’ora, infatti, di prendere finalmente le redini dell’impresa di famiglia. Il padre di Judith però ha ben altri piani per lei, che prevedono un matrimonio molto vantaggioso con un uomo che la figlia non ama, né potrà mai amare… Judith è disperata all’idea di essere costretta a rinunciare al suo sogno, ma l’incontro con Victor Rheinberger, giovane e carismatico ufficiale appena giunto in città, potrebbe cambiare ogni cosa. Riusciranno Judith e Victor a diventare padroni del loro destino? In un’epoca in cui il progresso ha velocizzato le lancette del tempo all’improvviso, l’amore sembra essere un sentimento ormai destinato solo a libri e favole.
Oltre 150.000 copie vendute
20 settimane nella classifica dei bestseller in Germania
Il destino di una donna.
L’eredità di una famiglia.
La storia di una passione.

«Il mix perfetto di cioccolato, storia e amore.»
«Molto ben scritto. Ci trasporta nella Stoccarda di inizio secolo senza rinunciare a un po’ di romanticismo.»
«Dolce preludio a un’imperdibile saga familiare.»

 

 

“E così affido la tua vita al desiderio che ti conduca nei luoghi pi’ belli e con le persone più care…”

Stoccarda 1903 la protagonista di questo romanzo è Judith Rothmann figlia del Mercante di cioccolato Wilhelm Rothmann.

 “Pioveva ormai da diversi giorni e c’era vento e nebbia.
Nell’ attimo stesso però in cui quel mondo fu tagliato fuori, l’inconfondibile profumo di cioccolato e dolciumi di cui il negozio era pervaso la riappacificò.
E fu subito di buonumore. (…)
Quello era il cuore pulsante dell’azienda,un regno magico fatto di cacao,zucchero e spezie, che Judith amava sin da quando era bambina, piena di stupore e meraviglia, aveva varcato la soglia della fabbrica di cioccolato per la prima volta.”

 

Judith trascorre la maggior parte del suo tempo nella fabbrica di cioccolato del padre, a lei piace sperimentare  nuove ricette  e spera che un giorno potrà prendere in mano l’azienda, purtroppo il padre non è dello stesso parere dato che per la figlia ha ben altri progetti.
L’unica che potrebbe confortare Judith è sua mamma Hèlène, dalla quale ha preso lo stesso temperamento ma con una forza di volontà maggiore,  che  a causa di problemi di salute si trova a Riva del Garda e perciò non può aiutarla.
Il signor Rothmann, intanto, per salvare la sua fabbrica dalla banca rotta, all’insaputa della figlia sta organizzando un matrimonio di convenienza con il figlio del banchiere von Braun, un ragazzo poco affidale.
La ragazza appena scopre i progetti del padre si ribella, ma in cuor suo è consapevole che far cambiare idea a suo padre, uomo molto autoritario sarà davvero difficile…

“Le case,le strade,gli alberi e anche il marciapiede di fronte a lei erano coperti da una sottile coltre di neve appena caduta. Provò un piacere quasi di sfida nel distruggere quell’idilliaca perfezione, calpestandola decisa, lasciando le tracce con le impronte delle sue scarpe e facendo mulinare i fiocchi morbidi con l’orlo dei suoi vestiti.
Esattamente così le sembrava fosse la sua vita.”

Intanto alla fabbrica di cioccolato arriva Victor, tra i due ragazzi fin dal primo incontro nasce una forte attrazione, i due passano molto tempo insieme, sperimentano nuove ricette e rafforzando il loro legame.

“Judith chiuse gli occhi mentre lui avvicinava il cioccolato alla sua bocca,accarezzandole le labbra con la punta delle dita.
E poi improvvisamente sentì la sua bocca sulla sua. Era possibile che un bacio avesse un sapore così meraviglioso?
Di nocciola,mandorla,caramello e cioccolato.”

Judith non conosce il passato di Victor, ma sente che di lui può fidarsi, per loro il futuro non sarà facile ma il loro amore li aiuterà a superare ogni ostacolo.

Un romanzo travolgente, ricco di passione , sentimenti e di valori.
Una narrazione dolce come il cioccolato, cinquecento pagine intense, con tanti personaggi che tengono compagnia fino alla fine, descritti in maniera sublime, il lettore non potrà fare a meno di affezionarcisi.

Una storia che regala ore piacevoli,una trama avvincente  che ci fa capire che il vero amore prevale su tutto e non bisogna mai perdere la speranza…

“Non c’era nulla di più buono della sua bocca morbida e calda,che sapeva del cioccolato che aveva appena mangiucchiato. Lei si strinse a lui rubandogli qualche altro bacio…”

 

Un consiglio a chi legge questo libro… munitevi di tavolette di cioccolato!

In Germania è già stato stampato il proseguo,spero che arriverà presto anche in Italia…


 

Share
Apprezzi il mio lavoro? Librichepassione.it è affiliata ad Amazon. Se acquisterete dai links presenti nel sito, riceverò' una piccola percentuale che mi aiuterà a pagare le spese per la gestione del sito. Il prezzo di acquisto per voi rimarrà lo stesso, senza aver alcun sovrapprezzo.  E’ anche possibile fare una donazione attraverso Paypal Grazie per la vostra preziosa collaborazione!  

Jenny Citino è la curatrice del blog letterario "Librichepassione.it" Amante della lettura sin da bambina, alterna questa sua passione con la musica classica, il giardinaggio e la pratica dello Yoga.

You may also like...

error: Testi e foto ©librichepassione.it