A “Due chiacchiere con lo scrittore” con Maria Nikolai autrice del romanzo “La Villa del mercante di cioccolato” edito da Newton Compton Editori

Maria Nikolai, è autrice di numerosi romanzi storici. Con La villa del mercante di cioccolato è riuscita a coniugare la sua passione per le saghe storiche, il romanticismo e il cioccolato.

 

Ciao Maria, benvenuta a “Due chiacchiere con lo scrittore”

Maria: E’ molto bello essere qui. Grazie per avermi invitato.


Jenny:
Da dove nasce la tua passione per la scrittura?
Maria: E’ una passione che ha accompagnato la mia vita.
Prima di tutto, io sono cresciuta in una famiglia “ispirata” circondata da centinaia di libri ma anche da musica e arte.. All’età di circa nove anni ho iniziato a studiare testi e brevi brani per il teatro scolastico. Il desiderio di scrivere è diventato piu’ intenso durante la mia adolescenza.

Jenny: Come è nata l’idea del romanzo “La Villa del mercante di cioccolato”?
Maria: Ho pubblicato alcuni libri di Storia e di Storia della Saggistica e quella esperienza ha maturato in me il desidero di scrivere dei romanzi storici.
L’industrializzazione nella Germania Meridionale è stata un’epoca molto intensa e vivida di eventi significativi, quindi mi sono concentrata su di essa.
La mia  ricerca ha evidenziato che in quel periodo a Stoccarda c’erano molte aziende produttrici di cioccolata, la cornice ideale per la  “Villa del mercante di cioccolato”. In quell’istante è nata l’idea che ha portato alla creazione del mio romanzo.

 

Jenny: Quando cominci a scrivere una storia,sai già come andrà a finire?
Maria: Certamente, per me avere uno schema completo è fondamentale. Ogni libro è scritto grazie ad una struttura dettagliata, ovviamente  c’è vitalità all’interno del processo di scrittura che genera variazioni e talvolta anche delle modifiche importanti.

Jenny: Scrivi a mano o al computer?
Maria: Io utilizzo il computer, ma durante la fase di  ricerca scrivo principalmente a penna.

 

Jenny: Hai un personaggio preferito nel tuo romanzo? Se si,chi è e perchè ci sei particolarmente affezzionata?
Maria: Io adoro le due eroine,  Judith ed Hélène.  Cercano di vivere una vita indipendente “nel mondo degli Uomini”. In quell’epoca le donne non godevano di alcun diritto.
Amo, ovviamente,  anche i gemelli di otto anni,  Karl e Anton. Le loro scappatelle sono tutte tratte da esperienze di vita reale, estrapolate dalla mia vita familiare.

 

Jenny: Come ti senti quando scrivi un libro?
Maria: Molte emozioni mi attraversano durante il processo di scrittura, in primis è la felicità e la gratitudine di aver la possibilità di scrivere. Ovviamente ci sono anche giorni impegnativi, soprattutto quando le scadenze editoriali sono molto vicine.

 

Jenny: In quanti paesi è stato tradotto “La Villa del mercante di cioccolato”?
Maria: Il mio romanzo  è stato pubblicato in Italia, Spagna e Russia.

 

Jenny: Quanto tempo hai impiegato per scrivere il romanzo?
Maria: Il processo di scrittura è durato circa quattro mesi, ma includendo la ricerca e il progetto editoriale ho lavorato  tra i nove e i dodici mesi.

 

Jenny: Sei soddisfatta del tuo lavoro?
Maria: Assolutamente, io sto vivendo il mio sogno.

 

Jenny: Che importanza ha il cioccolato nella tua vita?
Maria: Ride..io adoro il cioccolato in ogni variante. Io  ne sempre qualche tavoletta in frigo

 

Grazie per aver risposto alle mie domande…

Maria: Prego e grazie a te per avermi intervistata, mia cara Jenny.

Un forte abbraccio!

Trama

La giovane figlia di un agiato produttore di cioccolato desidera guidare l’impresa di famiglia, ma il padre la pensa diversamente 
Stoccarda, 1903. Judith Rothman è la figlia di uno stimato produttore di cioccolato e vive una vita agiata. Trascorre ogni minuto libero nella cioccolateria sperimentando idee creative per nuovi dolci deliziosi. Non vede l’ora, infatti, di prendere finalmente le redini dell’impresa di famiglia. Il padre di Judith però ha ben altri piani per lei, che prevedono un matrimonio molto vantaggioso con un uomo che la figlia non ama, né potrà mai amare… Judith è disperata all’idea di essere costretta a rinunciare al suo sogno, ma l’incontro con Victor Rheinberger, giovane e carismatico ufficiale appena giunto in città, potrebbe cambiare ogni cosa. Riusciranno Judith e Victor a diventare padroni del loro destino? In un’epoca in cui il progresso ha velocizzato le lancette del tempo all’improvviso, l’amore sembra essere un sentimento ormai destinato solo a libri e favole.
Oltre 150.000 copie vendute
20 settimane nella classifica dei bestseller in Germania
Il destino di una donna.
L’eredità di una famiglia.
La storia di una passione.

«Il mix perfetto di cioccolato, storia e amore.»

«Molto ben scritto. Ci trasporta nella Stoccarda di inizio secolo senza rinunciare a un po’ di romanticismo.»

«Dolce preludio a un’imperdibile saga familiare.»

 

Share
Apprezzi il mio lavoro? Librichepassione.it è affiliata ad Amazon. Se acquisterete dai links presenti nel sito, riceverò' una piccola percentuale che mi aiuterà a pagare le spese per la gestione del sito. Il prezzo di acquisto per voi rimarrà lo stesso, senza aver alcun sovrapprezzo.  E’ anche possibile fare una donazione attraverso Paypal Grazie per la vostra preziosa collaborazione!  

Jenny Citino è la curatrice del blog letterario "Librichepassione.it" Amante della lettura sin da bambina, alterna questa sua passione con la musica classica, il giardinaggio e la pratica dello Yoga.

You may also like...

error: Testi e foto ©librichepassione.it