Segnalazione: “Il gusto della felicità in 50 ricette” di Marco Bianchi edito da Harper Collins. Dal 5 Settembre 2019 in tutte le librerie e on-line

Buongiorno lettori, ecco il nuovo libro di Marco Bianchi con tantissime ricette…Io sono anni che lo seguo e preparo le sue super ricette << sane e buone>> e non potevo non segnalare il suo nuovo libro “Il gusto della felicità”.
Perchè la prevenzione inizia dall’alimentazione: “Mangiare con la testa e non con la pancia” chi lo segue sa cosa significa…

Grazie Marco per i tuoi splendidi consigli 😉

All’alba dei quarant’anni, Marco Bianchi ci parla di sé con uno sguardo più intimo, introspettivo e per molti versi inedito, attraverso le ricette del cuore che hanno contrassegnato i momenti importanti della sua vita, ma riviste e corrette con gli occhi del presente nella versione salutare che i suoi tantissimi fan conoscono e amano. Un racconto autobiografico – e fotografico – dall’infanzia al giorno d’oggi, che ripercorre i momenti fondamentali della sua vita, gli incontri, i ricordi, le persone che hanno segnato e influenzato la sua storia, il tutto ovviamente accompagnato dalle sue ricette e dalle consuete “pillole di scienza” che contraddistinguono la sua cifra di food mentor empatico, divertente, originale ma sempre aggiornato e rigoroso. Un libro che unisce gli ingredienti di forza del “Marco Bianchi style” a risvolti personali e nuove emozioni, che soddisferà le attese dei numerosissimi fan affezionati e certamente ne conquisterà di nuovi.

Per acquistare il libro:
https://www.ibs.it/gusto-della-felicita-in-50-libro-marco-bianchi/e/9788869055553

 

Altri libri dell’autore

 

“Happy food, happy life”: questo è il motto che sprona Marco Bianchi a scoprire gli ingredienti perfetti per ritrovare la giusta carica emotiva e fisica. Spesso, infatti, ci sentiamo preda delle emozioni, dello stress, della stanchezza e non sappiamo come uscirne. Marco ha concepito il suo nuovo libro proprio per liberarci da questo senso di oppressione grazie al cibo e ha individuato 7 “categorie emotive” su cui lavorare per ritrovare la giusta carica: gli affetti; l’energia; l’umorismo; la creatività; il riposo; la concentrazione; il coraggio. Nel libro per ogni categoria ci saranno 10 ricette con numerose varianti e molte schede di approfondimento scientifico sugli ingredienti utilizzati e le loro combinazioni. Il cibo è la miglior terapia naturale, impariamo a conoscerlo e a usarlo nel modo più efficace, per stare meglio e aiutare anche chi ci è vicino.

 

 Mangiare “buono e sano” non solo è possibile, è anche semplice, afferma Marco Bianchi: basta conoscere gli alimenti. “Io mi voglio bene” nasce dal desiderio di condividere questo sapere, perché se “siamo quello che mangiamo” (e lo siamo) è davvero fondamentale approfondire il discorso. Marco lo fa in due modi. Innanzitutto, da scienziato: racconta tutto ciò che avremmo voluto sapere sui cibi e non ci hanno detto, dai benefici che apportano al nostro organismo alle malattie che ci aiutano a prevenire, dai nutrienti che contengono alla loro interazione con il nostro genoma. In secondo luogo, da chef: per questa occasione ha aperto il suo ricettario e ha estratto i piatti che più rappresentano la sua idea di cucina del benessere. Tra ricette completamente nuove, rinnovate, ripensate e grandi classici, ha riunito in questo libro più di 300 idee per portare in tavola la salute in tutte le forme immaginabili. Per mettere un po’ d’ordine in questa massa enorme di conoscenze e spunti, Marco ha suddiviso “Io mi voglio bene” in dieci capitoli, ciascuno dedicato a un alimento: scopriremo le mille virtù di semi e frutta secca e i superpoteri dei cereali integrali (con e senza glutine); impareremo a scegliere le proteine più salutari, zigzagando tra il pesce azzurro e il formaggio (e non); smaschereremo gli insospettabili legumi, che siamo abituati a considerare “cibo povero” e non lo sono affatto, e ci stupiremo nel trovare un numero pressoché infinito di alleati di ogni colore…

 

 «Come vivi la tua giornata?» e «Cosa mangi?»: queste sono alcune tra le domande più frequenti che le persone fanno a Marco Bianchi. Curiosità più che lecite, dato che lui ha scelto di mangiare sano e con gusto per vivere meglio. Perché secondo lui l’alimentazione quotidiana e lo stile di vita sono elementi fondamentali per raggiungere una rivoluzionaria e appagante sensazione di benessere e felicità. Per la prima volta Marco ha deciso di aprire le porte di casa (e della sua dispensa!) e di raccontare in un libro fotografico la sua vita, fatta di affetti ed emozioni, ingredienti e ricette, consigli pratici e prevenzione. Un percorso entusiasmante composto da “10 ceste” ricche e colorate per scoprire il grande valore di prodotti spesso trascurati e scardinare false credenze legate all’alimentazione, e per imparare a cucinare piatti salutari e buoni con pochi semplici ingredienti. Perché la salute di tutti noi si costruisce a tavola giorno dopo giorno e Marco è pronto a spiegarcelo con tutta la passione e la competenza che lo contraddistinguono.

 

 

“Sabato 7 febbraio, dopo un ritardo di una decina di giorni, Veru ha fatto il test. Due lunghissimi minuti ed è apparso il risultato: positivo. C’era un bimbo in arrivo! Io ho cominciato a sorridere come un ebete, senza riuscire a smettere; lei è scoppiata in lacrime. È stata una gioia assurda.” Per Marco e Veru inizia così una nuova avventura, un viaggio lungo nove mesi chiamato gravidanza. Un susseguirsi di giorni felici, di attese, speranze e cambiamenti. Una bellissima bimba di nome Vivienne cresce nella pancia della mamma. E se a dettare i tempi delle visite e a fugare le preoccupazioni c’è Silvia Maddalena, ginecologa bravissima, Marco non sta con le mani in mano e inizia a studiare quale sia l’alimentazione migliore per accompagnare le quaranta settimane della gestazione. Per ogni trimestre Marco dà moltissimi suggerimenti su come affrontare le particolari esigenze di un periodo così speciale. E, come sempre accade nei suoi libri, alla spiegazione degli alimenti da un punto di vista nutritivo abbina ricette gustosissime per la futura mamma (senza dimenticare il papà). Finalmente arriva il gran giorno. Il 25 settembre nasce Vivienne: per Marco è un’emozione grandissima. E così, la seconda parte del libro è dedicata ai primi nove mesi di vita del bambino: dai giorni del latte materno e dei suoi infiniti nutrienti a quelli dello svezzamento. Postfazione di Giovanni Corsiello.

 

 “Il digiuno porta con sé lucidità mentale ed energia vivida e quanto alle ricette di Marco Bianchi, trovo che siano intelligenti, gustose e utili. Applicare le regole dell’alimentazione sana avvalendosi delle ricette di un ricercatore-cuoco significa che non sempre si deve soffrire se si insegue l’idea di una longevità sana.” Così scrive Umberto Veronesi nella prefazione a questo libro che segna il punto di incontro tra il regime dietetico da lui proposto nella Dieta del digiuno e la cucina innovativa di Marco Bianchi. Il professore è convinto che digiunare per alcune ore al giorno e per un giorno alla settimana permetta non solo di dimagrire, ma anche e soprattutto di mantenersi in salute e prevenire le malattie. Nelle “Ricette della dieta del digiuno” Marco Bianchi si mette ai fornelli e, avvalendosi della consulenza scientifica di Maria Giovanna Luini, ci dimostra come le indicazioni di Umberto Veronesi possano trasformarsi in ricette sane ed equilibrate, senza rinunciare a un solo grammo di gusto. Un piatto di pennette integrali con zucchine trifolate e nocciole è buonissimo e invitante, pronto in pochi minuti e contiene vitamine, fibre e tutto quel che occorre al nostro organismo. Una vellutata di carote, timo e mandorle utilizza ingredienti semplici, ha un sapore nuovo e non ci appesantisce. E per i più golosi non mancano i dolci: i plumcake ai frutti di bosco sono una prelibatezza, ci permettono di fare il pieno d’energia e buonumore, risparmiando sulle calorie.

 

 Erano gli anni Cinquanta quando Ancel Keys, biologo nutrizionista statunitense, rimase stregato dalla bassa incidenza di patologie cardiovascolari e di disturbi gastrointestinali in Italia e in Grecia e decise di studiarne le ragioni. Ce l’avevamo sotto gli occhi, eppure è a lui che dobbiamo la codifica di un vero e proprio tesoro: la dieta mediterranea, uno stile alimentare naturalmente alleato del nostro benessere. Riduzione del rischio cardiovascolare, protezione dal declino cognitivo, effetto antinfiammatorio, maggiore longevità e una migliore percezione di sé sono solo alcuni dei benefici che seguire questo regime comporta: ecco perché Marco Bianchi ha scelto di riscoprirlo, misurandosi con i piatti provenienti dalla cucina regionale. “La mia cucina italiana” è un vero e proprio ritratto gastronomico della nostra penisola: 20 regioni, 200 ricette. Tante sono già perfettamente bilanciate nella loro versione originale: il nostro corpo ringrazia per tanti primi (le profumatissime zuppe del Nord, le varie combinazioni di cereali e legumi del Centro, per non parlare della pasta di semola di grano duro del Sud), per antipasti e contorni prelibati a base delle verdure locali, ma anche per secondi di pesce degni del più classico dei pranzi della domenica e dolci ricchissimi, grondanti mandorle e uvetta. Altre ricette, invece, sono state reinterpretate, nel rispetto della tradizione, per esaltarne le potenzialità salutari e prenderci così al meglio cura di noi…

 

 Questo libro raccoglie una serie di informazioni scientifiche (ma non solo) legate agli alimenti che si prendono cura di noi e che abbiamo quotidianamente sotto gli occhi – e i denti -, magari senza renderci conto delle loro qualità. Informazioni utili per la salute, per l’appetito, per il piacere di vivere, tutto insieme; informazioni aggiornate, perché la regola generale di un ricercatore è quella di informarsi e aggiornarsi in continuazione. Gli alimenti aiutano a farci stare bene e a farci sentire meglio. La farmacia di base è in tavola. E allora, date un’occhiata ai “Magnifici 20”, prima di fare la spesa…

 

 Durante i mesi freddi, la tentazione di crollare in letargo sul divano, magari dopo una bella cena fritta&unta, è quasi irresistibile. Marco Bianchi ci aiuta a combatterla con successo (e a rimanere in forma) con due strumenti: nuovissime ricette belle&buone e i consigli di Dany, personal trainer guru delle HIIT, un’attività funzionale a forte impatto adatta a tutti. Per entrare a far parte della famiglia dei “guerrieri”, basterà seguire la routine di trenta giorni che propone, da ripetere fino al ritorno della primavera. Ogni mattina un #smsdellasalute vi dirà quali esercizi eseguire: pochi minuti di movimento a regola d’arte, quando potete e dove meglio riuscite, che basteranno a garantire il mantenimento dei risultati ottenuti durante i mesi più caldi. Trenta giorni così e muoversi diventerà naturale come bere un bicchier d’acqua! Non possono mancare, inoltre, i consigli di alimentazione di Marco e le sue ricette, per non perdersi niente delle mille bontà che la natura ci offre, anche in inverno! Frutta secca, mele, agrumi, tutta la grande famiglia dei cavoli, e ancora zucche, barbabietole e bevande calde dovranno costituire la base della vostra alimentazione nei prossimi mesi, insieme ai “buoni sempre”, quei prodotti che madre natura ci offre in ogni periodo dell’anno, proprio perché i nostri corpi ne hanno costantemente bisogno.

 

 “Non considero il cibo un semplice mezzo per apportare calorie all’organismo ma lo strumento capace di influenzare la qualità e la durata della nostra vita. Immaginate di dover fare il classico riordino dell’armadio per via di un cambio di stagione repentino. Ecco, ho scelto di fare la stessa cosa con il mio corpo, ho deciso cioè di trasformarlo in un laboratorio per poter sperimentare in prima persona la fatica ma soprattutto la gioia di potersi muovere e di vivere la ‘trasformazione’ del mio fisico grazie al giusto movimento e alla buona alimentazione.” Sono le parole con cui Marco Bianchi introduce il metodo che mantiene la promessa di farci ritrovare la forma allenandoci cinquanta minuti due volte alla settimana. È un tempo minimo, che tutti noi possiamo ricavare nell’arco di una giornata per fare un po’ di esercizio e che in sole dieci settimane ci permetterà di sorridere di nuovo davanti allo specchio. L’attività fisica oltre a bruciare i grassi rilascia endorfine e fa tornare il buonumore. L’esercizio, però, da solo non basta, se non si accompagna a un’alimentazione corretta. Perché ricorrere agli integratori quando possiamo attingere direttamente dalla natura? Al banco della verdura e della frutta c’è tutto quello che serve. Sono moltissime le ricette che troviamo nel libro, dai dolci golosi ma con pochissimo zucchero i cupcake alla carota e le cioccopere con salsa di cioccolato fondente e peperoncino, agli spuntini spezza-fame…

 

Marco Bianchi  Fin da bambino ha coltivato due grandi passioni, crescendo tra microscopi e fornelli; e a nove anni ha prodotto la sua prima pasta al forno ai quattro (forse anche cinque o sei) formaggi. Diplomatosi Tecnico in Ricerca Biochimica, ha studiato “Monitoraggio delle trasformazioni alimentari”, e lavora presso la «Fondazione IFOM – Istituto FIRC» (Fondazione Italiana per la Ricerca sul Cancro) di Oncologia Molecolare di Milano, centro di ricerca d’eccellenza a livello internazionale. È inoltre divulgatore e consulente scientifico per la «Fondazione Umberto Veronesi» (FUV), con la quale promuove le regole della buona alimentazione attraverso consigli gastronomici che aiutano a restare in salute e a prevenire le patologie più comuni. Infatti, all’attività…

Share
Apprezzi il mio lavoro? Librichepassione.it è affiliata ad Amazon. Se acquisterete dai links presenti nel sito, riceverò' una piccola percentuale che mi aiuterà a pagare le spese per la gestione del sito. Il prezzo di acquisto per voi rimarrà lo stesso, senza aver alcun sovrapprezzo.  E’ anche possibile fare una donazione attraverso Paypal Grazie per la vostra preziosa collaborazione!  

Jenny Citino è la curatrice del blog letterario "Librichepassione.it" Amante della lettura sin da bambina, alterna questa sua passione con la musica classica, il giardinaggio e la pratica dello Yoga.

You may also like...

error: Testi e foto ©librichepassione.it