Recensione del romanzo “La bambina che annusava i libri” di Manuela Chiarottino edito da More Stories

La bambina che annusava i libri
Autrice: Manuela Chiarottino
Casa editrice: More Stories
Genere: Romanzo rosa
Data di pubblicazione: 8 Luglio 2019
pagine: 214

Vincitrice del concorso Verbania for Woman 2019 e del premio Fondazione Marazza per la narrativa per l’infanzia, nella scrittura , la passione dell’autrice per il genere rosa.

Trama

Per Stella, cresciuta in una famiglia di antichi stampatori, i libri sono come degli amici. Non solo ama leggerli, ma li conosce profondamente, riuscendo a distinguerli dall’odore e dalla grana delle pagine, capacità fondamentali per lavorare, insieme al padre, nella libreria di famiglia. 
La vita tranquilla di Stella subisce un brusco cambiamento quando la ragazza riceve in eredità dal nonno un libro molto antico e una strana lettera. In essa si parla di una collezione di volumi preziosi, nascosti in un luogo segreto. Sta a lei risolvere l’enigma del nonno e ritrovarli.

In una ricerca convulsa tra i paesi della Toscana, in compagnia di un affascinante e ambiguo restauratore, Stella si addentrerà nei misteri della sua famiglia e del suo cuore, imparando a lasciarsi andare ai sentimenti, pagina dopo pagina.

“Bisogna sapere da dove si proviene, per sapere dove andare!”

La bambina che annusava i libri ha come protagonista Stella, una bambina cresciuta tra i libri, passione trasmessa dal nonno e la mamma Aurora.
Dopo la morte del nonno, Stella decide di occuparsi della libreria di famiglia. La ragazza riceve dall’uomo come eredità un libro antico e una lettera che contiene alcune indicazioni su come trovare alcuni libri molto antichi e di grande valore.
Seguendo le istruzioni ricevute dal nonno e ascoltando il proprio cuore, riuscirà a trovare quello che sta cercando.
Iniziò così per Stella la sua ricerca …

“Stella era non solo una libraia preparata, ma una custode attenta, che poteva consigliare ai lettori quale strada intraprendere, a secondo di ciò che cercavano o del bisogno che manifestavano. Lei riusciva a far aprire gli occhi su mondi nuovi e sconosciuti e far appassionare alla lettura anche gli scettici.”

Stella in quest’avventura non sarà sola, ad accompagnarla nel ritrovamento dei libri sarà Manuel, esperto in oggetti antichi, e proprietario di un negozio di antiquariato.
Manuel un giovane affascinante, amante delle donne e della bella vita e in forte difficoltà economica vede in Stella la soluzione a tutti i suoi problemi. Infatti, all’insaputa della ragazza, aveva architettato un piano: una volta trovati i libri, li avrebbe venduti per guadagnare dei soldi che avrebbe usato per togliersi dai guai.

I due iniziano un viaggio che li porta da Firenze, a San Gimignano e questi giorni passati a stretto contatto fanno sì che tra i due s’instauri un rapporto di amicizia…

Stella, però presa dallo sconforto, pensava che non sarebbe mai riuscita a ricomporre tutti i tasselli del mosaico nonostante gli indizi che il nonno le aveva lasciato…
E spesso ripensava alle parole del nonno…

“Stella mio piccolo tesoro, ricordati sempre che immergerti nella storia di un libro non significa estraniarsi dal mondo, ma piuttosto scoprirne altri mille, compreso quello più difficile da esplorare: il nostro mondo interiore. E sappi che non sempre ciò che appare come una fantasia è così lontano dalla realtà.
Fidati del tuo cuore, Stella, so che puoi riuscirci.”

Arrivati a Bolgheri, i due trovano un indizio, chissà se erano arrivati a destinazione, e se avrebbe davvero potuto fidarsi di Manuel.

“Continuavano a stuzzicarsi, passando dall’essere due estranei a due amici che si confidavano parti della loro vita.”

Manuel, in qualche modo, con il suo fascino l’aveva conquista, ma lei non riusciva a lasciarsi andare, non le piaceva il suo comportamento da “latin lover” che usava con le altre donne e aveva paura di cedere al suo fascino, a quello che provava nei suoi confronti, da quell’attrazione che non aveva mai sperimentato per nessuno prima di allora.
Chissà se riuscirà a far prevalere le sue emozioni?

“Io ho sempre vissuto in mezzo ai libri e amo sentire l’odore della carta, specie se riporta a tempi lontani. Ho vissuto poco al di fuori, ma ho vissuto milioni di vite attraverso le storie che ho letto.
I libri possono essere un rifugio a volte.”

Un romanzo che parla di libri e del potere che possono avere, dell’importanza dei legami, della famiglia. Una storia ricca di emozioni che ci fa capire che bisogna sempre ricordarsi da dove proveniamo e che non dobbiamo mai dare nulla per scontato e che la vita è un viaggio imprevedibile.
Una lettura fluida, una narrazione piacevole ed emozionante e un finale da sogno.
Consigliato a chi ama i romanzi rosa, le storie familiari e le storie sui libri.

ebook a soli 2,99 

 

 

Share
Apprezzi il mio lavoro? Librichepassione.it è affiliata ad Amazon. Se acquisterete dai links presenti nel sito, riceverò' una piccola percentuale che mi aiuterà a pagare le spese per la gestione del sito. Il prezzo di acquisto per voi rimarrà lo stesso, senza aver alcun sovrapprezzo.  E’ anche possibile fare una donazione attraverso Paypal Grazie per la vostra preziosa collaborazione!  

Jenny Citino è la curatrice del blog letterario "Librichepassione.it" Amante della lettura sin da bambina, alterna questa sua passione con la musica classica, il giardinaggio e la pratica dello Yoga.

You may also like...

error: Testi e foto ©librichepassione.it