Vi presento “Giorni meravigliosi”, Keith Stuart edito Corbaccio dal 21 Febbraio 2019 in libreria!

Tom, padre single di Hannah, è il direttore del piccolo teatro di una cittadina inglese, dove, nello stesso giorno tutti gli anni viene messo in scena uno spettacolo dedicato proprio ad Hannah: è un momento attesissimo che, anno dopo anno, rende la sua infanzia indimenticabile. Tom aveva chiesto aiuto per la prima volta alla sua compagnia di attori part-time, quando aveva saputo che la piccola Hannah era affetta da una grave patologia cardiaca che molto probabilmente non le avrebbe consentito di vivere a lungo. Hannah, che ormai è diventata una deliziosa quindicenne, pensa di avere i giorni contati, ma quando scopre che il teatro rischia di chiudere definitivamente per ragioni finanziarie, combatterà con tutte le sue forze a fianco del padre perché, anche grazie a un piccolo teatro, la vita possa mantenere un pizzico di magia.

 

“Giorni Meravigliosi”

  <<Una storia che tocca il cuore>> – Daily Mail

<<Un romanzo divertente e commovente>> Sun

<<Un romanzo potente e al tempo stesso incredibilmente delicato>> Joanna Cannon

Incipit:

La magia esiste. E’ quello che ho sempre creduto. Non parlo di conigli che vengono estratti da cilindri, o di persone che vengono segate a metà (e poi rimesse insieme: perchè in caso contrario non è magia, ma omicidio). Non mi riferisco nemmeno alla magia delle favole, con principesse, streghe, ranocchi che si trasformano in giovani affascinanti, anche se nella nostra storia hanno un ruolo importante. Quello che voglio dire è che le cose incredibili sono possibili, e che possono diventare reali attraverso la volontà, il nostro sforzo e l’amore. Fu così che cominciò per noi. Così riuscimmo a superare tutto.
Probabilmente dovrei partire dalla diagnosi di Hannah… ma no, non siamo ancora a quel punto. Questa è una storia di magia, perciò prenderà le mosse da qualcosa di magico.In un certo senso. Oh, fidatevi di me: tra poco, tutto avrà un senso. Partiamo dal quinto compleanno di Hannah, che cadeva due settimane dopo la diagnosi. Perchè è così che va la vita, ogni tanto: stai organizzando una festa grandiosa, e all’ improvviso – bam! – ti piomba addosso una notizia scioccante. Naturalmente a lei non spiegai proprio tutto, come avrei potuto?  Ma capiva già molte cose, molte piu’ di me, al punto che le bastò guardare nei miei occhi per cogliere l’essenza di quello che mi  avevano detto i dottori, e di quello che ci saremmo dovuti aspettare.
Eravamo alla fermata dell’autobus fuori dallìospedale, il sole freddo si rifletteva sulla tettoia di Plexiglas tutta graffiata. Mi ero sforzato di deglutire, ma era come avere una palla da bowling in gola. Lei aveva alzato gli occhi.
<<Va tutto bene>>, mi aveva detto. <<E’ tutto a posto.>>
E mi aveva offerto la sua manina stretta a pugno, perchè la toccassi con la mia. L’avevo accontentata.
Comunque.
Comunque.
Dov’ero rimasto?
Si, mi ero detto. Devo organizzare qualcosa di speciale per il suo compleanno…qualcosa che ci porti fuori da questo posto. Le avevo chiesto cosa le sarebbe piaciuto, e lei aveva alzato le spalle: <<voglio solo giocare a Lego con il mio amico Jay>>. Questo è semplice mi ero detto.
<<E vorrei delle fate>> aveva aggiunto dopo. <<Posso avere delle fate vere?>>
Aveva questo libro che amava,una raccolta di racconti che nella famiglia di mia madre era passato di generazione in generazione. Era incredibilmente antico, quindi non aveva nemmeno un briciolo della delicatezza ossessiva delle traduzioni moderne: i bambini morivano nelle foreste, i nani venivano divorate dalle streghe , i lupi massacravano i boscaioli , cose orribili. Hannah adorava tutto questo…

 foto presa dal web

Chi è Keith Stuart?

E’ un giornalista inglese espertp di videogame e di nuove tecnologie, dopo aver collaborato fi dal 1995 con riviste specializzate come Edge e Pc Gamer è diventato caporedattore della pagina dei giochi del Guardian.
Il suo primo romanzo “La morbidezza degli spigoli” ispirato alla storia del suo  rapporto con il figlio autistico, è diventato un bestseller da 200 mila copie ed è stato venduto in piu’ di venti paesi.
Keith Stuart vive con la moglie e i due figli a Frome, nel Somerset.

 

 

Share
Apprezzi il mio lavoro? Librichepassione.it è affiliata ad Amazon. Se acquisterete dai links presenti nel sito, riceverò' una piccola percentuale che mi aiuterà a pagare le spese per la gestione del sito. Il prezzo di acquisto per voi rimarrà lo stesso, senza aver alcun sovrapprezzo.  E’ anche possibile fare una donazione attraverso Paypal Grazie per la vostra preziosa collaborazione!  

Jenny Citino è la curatrice del blog letterario "Librichepassione.it" Amante della lettura sin da bambina, alterna questa sua passione con la musica classica, il giardinaggio e la pratica dello Yoga.

You may also like...

error: Testi e foto ©librichepassione.it