Aggiornamento giornaliero: novità, incipit,curiosità,citazioni.

Incipit:

Se la sua vita fosse stata un libro, Frankie l’avrebbe intitolato
Delusione, definendo così degnamente il disastro che erano
la sua carriera, la sua famiglia e, naturalmente, la sua vita
sentimentale.
La sveglia si mise a strepitare in tono minaccioso, accusandola
di essere già in ritardo di venti minuti. Lei sospirò, si girò
su un fianco e seppellì la faccia nella copia malridotta di
Emma che aveva infilato sotto il cuscino la sera prima. Poi si
morse il labbro al pensiero che lei non sarebbe mai stata abbastanza
benestante da avere un libro intitolato semplicemente
con il proprio nome.
Ma Frankie non giudicava mai un libro dal titolo. Né dalla
copertina. Le piaceva giudicare un romanzo dall’incipit,
che lei e la sua migliore amica, Cat, avevano soprannominato
«parto del libro». Nel parto di Emma, Jane Austen descriveva
la signora Woodhouse come «avvenente, intelligente e
ricca, con una casa provvista di ogni agio e un’indole felice».
Invece l’incipit del parto di Frankie era stata la frase di sua
madre: «È calva e ha il nasone di suo padre».
Si tirò le coperte sopra la testa e sorbì le parole sulla pagina
che aveva davanti. Sapeva che si stava avvicinando alla scena
della dichiarazione d’amore e chiuse forte gli occhi. Proprio
come con una buona barretta di cioccolato: non sapeva
se godersi quella delizia ora, oppure assaporarla più tardi.

Buona lettura!


 


 

Share

Jenny Citino è la curatrice del blog letterario "Librichepassione.it" Amante della lettura sin da bambina, alterna questa sua passione con la musica classica, il giardinaggio e la pratica dello Yoga.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Testi e foto ©librichepassione.it