Narrativa letteraria

Recensione del romanzo di Caroline Roberts: “Un bacio nella piccola bottega del tè”.

 “Dolci, Castelli e un pizzico di meraviglia: la ricetta della felicità”.

Un bacio nella piccola bottega del tè è il seguito de “La piccola bottega del tè”, la storia è ambientata a Claverham Castle, situato a sud dell’Inghilterra.

La scrittrice Caroline Robert nel suo romanzo ci racconta la storia di Ellie, una ragazza che decide di lasciare il suo monotono lavoro di città per realizzare il suo sogno, quello di aprire una piccola bottega del tè.
 I personaggi che girano intorno a Ellie  sono persone molto affabili e positive, la aiutano a gestire la sua piccola bottega tra sfornate di torte, dolci, biscotti ,organizzazione di matrimoni . Naturalmente non mancano gli intoppi che sapranno risolvere collaborando insieme in armonia.

A rendere il romanzo intenso, è la bellissima storia d’amore tra Ellie e suo marito Joe, che vivono una  fervente relazione fatta di complicità, stima e tanta passione… fino alla fine del libro vi farà sognare ad occhi aperti.

“Ellie si sentiva orgogliosa dei progressi della sua sala da tè, e di com’era cresciuta lei, di cio’ che era riuscita a ottenere inseguendo il suo sogno.
La sala da tè si trovava in un antico castello dalle mura di arenaria che risaliva al XIII secolo. Le sale avevano le stesse pareti di pietra scabra, e soffittia alti, con una balconata che affacciava sui dodici tavoli.
C’era n enorme caminetto che restava acceso con qualsiasi tempo e in ogni stagione, e dava alle sale un’atmosfera accogliente. La parete interna aveva due serie di vetrate a piombo da cui, se ti mettevi in punta di piedi sui posti a sedere, potevi sbirciare il cortile del castello del castello principale.
Dovevano essere accadute tante cose, li’, nel corso dei secoli. Vi avevano vissuo cosi’ tante persone. I re vi avevano soggiornato durante i loro viaggi di andata e ritorno dalla Scozia: il Castello era nel cuore delle terre di confine del Northumberland. Li’ servitori e padroni dovevano aver amato e perduto, avuto figli, essere invecchiati o morti giovani. I drammi, i sogni, la felicità, i dolori.”

Il proprietario del castello, padre di Joe, era Lord Henry, un anziano un po’ burbero e solitario, che alloggiava in alcune stanze del castello, anche Ellie e Joe vivevano in una piccola ala, dove avevano fatto realizzare un piccolo appartamento. Il castello aveva bisogno di altri lavori di ristrutturazione, per questo motivo, Ellie aveva deciso di organizzare dei matrimoni, oltre a gestire la sua graziosa sala da tè.
Ad aiutarla c’erano i suoi dipendenti, ma prima di tutto i suoi amici, li legava una forte amicizia, grazie a essa  riuscivano a gestire tutto con grande serenità, anche i matrimoni di coppie con richieste molto bizzarre, come quello della sposa soprannominata da loro Bridezilla, ma Ellie era pronta ad affrontare qualsiasi sfida…

“Era cosi’ bello quando un matrimonio riusciva bene, ed Ellie poteva sentirsi orgogliosa, perché aveva contribuito a realizzare le speranze e i progetti degli sposi per il loro grande giorno. Tutte le coppie che erano venute a sposarsi al castello erano uniche, e innamorate nel loro modo speciale. Le loro promesse di amore eterno, l’impegno, che si assumevano nei confronti della loro relazione andava celebrato, e anche se il mondo sapeva essere cinico e, si, alcune relazioni andavano in frantumi, dove saremmo senza quella speranza, quel legame e quell’amore?”

Ellie aveva un altro sogno da realizzare, il rapporto con Joe andava a gonfie vele, erano innamorati come i primi tempi, mancava solo una cosa per completarlo: un bambino tutto loro. A questo progetto ci stavano lavorando appassionatamente.
Intanto Ellie e le sue collaboratrici per incrementare il badget, decisero di organizzare, visto l’avvicinarsi del Natale, una bella fiera di Natale al castello. L’idea fu accolta da tutti con grande entusiasmo, l’unico a essere contrario era Lord Henry, che non sopportava che il suo castello fosse preso d’assalto da gente estranea che creavano tanta confusione.
Tutti fremevano per i preparativi, Ellie continuava a sfornare cupcake, torte, biscotti speziati, brownies, fudge, tartufi al cioccolato e il classico pan di zenzero…tutte quelle ricette le facevano venire in mente i bei momenti trascorsi con sua nonna, fu proprio lei a tramandarle quella passione.
Purtroppo quando tutto sembrò andare per il verso giusto, successe qualcosa, qualcosa di molto doloroso per Ellie e Joe…
I loro amici rimasero loro vicini, quell’episodio riavvicinò Ellie a sua madre Sarah, perché lei poteva capire che cosa stesse provando, perché anche lei aveva vissuto quella spiacevole esperienza.
Per fortuna c’era una fiera da organizzare, Natale era dietro l’angolo, e quella era una buona scusa per non pensare, anche se inevitabilmente il pensiero ogni tanto la sfiorava.
Finalmente arrivò il giorno tanto atteso, la fiera andò cosi’ bene, che gli organizzatori stavano pensando di organizzarne una piu’ grande per l’anno successivo.
Il rapporto tra Joe ed Ellie si era un po’ raffreddato dopo la terribile prova che avevo dovuto affrontare come coppia ed Ellie, si sentiva incompresa…

“Il mondo era fatto di famiglie felici e incongrue. E il tempo poteva alterare tantissime cose: guarire cuori e ferite,portati in una situazione del tutto diversa che non avresti saputo neanche immaginare,farti superare le tue paure.”

Ma una bella notizia la rianimò: il matrimonio di Lucy e Daniel che era stato disdetto a causa di un incidente, finalmente si poteva organizzare! Ellie era felicissima per i due, perché dopo tutto quello che avevano passato, era giusto che le cose iniziassero ad andare bene. Avrebbero festeggiato un matrimonio Natalizio.

“Dalle vetrate della sala da tè,Ellie vide che fuori era diventato terribilmente buio, e poi si, una spolverata di piccoli fiocchi bianchi stava scendendo, posandosi sui vetri esterni delle finestre. Wow: la neve.
Sarebbe stato cosi’ bello se il parco si fosse ricoperto di un velo di neve.
Il castello era spesso incantevole, in inverno. Se cadeva un po’ di neve, e poi gelava, i cespugli e le siepi parevano orlarsi di pizzi scintillanti. Era magico quando il tuo fiato trasformava l’aria in nebbia, sentivi scricchiolare sotto i piedi e il cielo sopra di te era di un freddo azzurro luminoso.
La neve adesso era piuttosto fitta, grandi fiocchi che cadevano a ritmo dolce e costante. Quel senso di silenzio, mentre si posava a terra e sui davanzali esterni delle finestre.”

Il matrimonio dopo vari inconvenienti dovuti al maltempo, si celebro’. Fu una cerimonia intensa e commovente…

Chissà se anche il desiderio di Ellie si sarebbe avverato…

A chi consiglio questo romanzo?
Alle persone che credono nell’amore, a quelle che amano sognare ad occhi aperti e adorano il romanticismo. A chi per un attimo vuole staccarsi dalla propria realtà per entrare in un’atmosfera serena dove regna il valore dell’amicizia e della famiglia, a chi vuole immergersi nell’atmosfera Natalizia tra torte, biscotti, pan di zenzero e mercatini di Natale.
A me è piaciuto tantissimo: l’ho trovato scorrevole, coinvolgente, emozionante, piacevole, romantico e anche un po’ piccante 😉

“Una storia che ha la magia del Natale”.

Buona lettura!

La scrittrice Caroline Roberts

Caroline Roberts
Scrive romanzi che parlano di amore, perdita, tradimento e famiglia.
Vive nel Northumberland,in Inghilterra, un luogo che, con le sue spiaggie sabbiose, i castelli e i meravigliosi panorami ha ispirato quasi tutte le sue storie.
E’ autrice di numerosi romanzi di successo nel Regno Unito.
La Newton Compton ha già pubblicato: “La piccola bottega del tè”, ”I nostri momenti magici” e “Un bacio nella piccola bottega del tè”.

Titolo: Un bacio nella piccola bottega del tè
Scrittrice: Caroline Roberts
Casa Editrice: Newton Compton Editori
Traduttore: Micol Cerato
Numero pagine:312
Prezzo:12,90 Euro

Romantico, dolce e mai scontato

Questo libro scalda il cuore

Autrice del bestseller La piccola bottega del tè

Cupcake dopo cupcake, Ellie Hall si è conquistata la simpatia e il rispetto di tutti nel pittoresco Claverham Castle. Persino l’avaro Lord Henry ha dovuto ammettere che Ellie è riuscita a riportare al suo antico splendore la piccola bottega del tè. I dolcetti che sforna sono dei veri capolavori, al punto da diventare una presenza irrinunciabile in tutti i matrimoni celebrati al castello. I dipendenti di Ellie adorano contribuire con un pizzico di dolcezza ai sogni romantici delle coppie, ma saranno messi a dura prova da un’impresa titanica. Natale infatti è proprio dietro l’angolo e una prenotazione dell’ultimo minuto rischia di far saltare i piani di tutti. Ellie e il suo adorabile marito, Joe, avevano altri progetti per le feste, ma sono determinati a regalare a questa coppia speciale il matrimonio che hanno sempre desiderato…

Dolci, castelli e un pizzico di meraviglia: la ricetta della felicità

Una storia che ha la magia del Natale

«Questo libro è come un biscotto di Natale: gustoso e dolcissimo.»

«Perfetto per un pomeriggio pigro, da assaporare con un dolce e una tazza di tè.»

 

Share
Jenny
Jenny Citino è la curatrice del blog letterario "Librichepassione.it" Amante della lettura sin da bambina, alterna questa sua passione con la musica classica, il giardinaggio e la pratica dello Yoga.
https://www.librichepassione.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *